Union Gaming: i casinò di Goa potrebbero generare $ 1 miliardo di entrate lorde annuali

I casinò di Goa sono pronti per una crescita sostanziale se il governo dello stato indiano consentirà ai battelli fluviali di sbarcare come previsto.

In una nota emessa la scorsa settimana da Union Gaming Securities, una società di consulenza sugli investimenti con sede a Las Vegas che tiene d’occhio i mercati dei giochi in tutto il mondo, l’amministratore delegato della Union Grant Govertsen ha affermato che le operazioni terrestri dovrebbero essere autorizzate nel 2018, i ricavi lordi annui del gioco. potrebbe superare il miliardo di dollari nei prossimi anni.

“Confrontiamo la transizione di Goa dal battello fluviale a quello terrestre, come la storia della transizione del battello fluviale nel Midwest degli Stati Uniti con gli steroidi”, ha affermato Govertsen. “Ci aspettiamo che Goa passi rapidamente ai casinò terrestri”.

La previsione annuale di $ 1 miliardo è una proiezione di crescita massiccia. I casinò di Goa attualmente generano circa $ 150 milioni in giochi lordi ogni anno, il che significa che Govertsen pensa che i casinò siano pronti a vedere un aumento dei ricavi del 567%.

Solo tre dei 36 stati dell’India hanno il gioco d’azzardo legale. Oltre a Goa, i casinò operano a Daman e Sikkim.

Tutto pronto per Goa

La maggior parte dei casinò di Goa opera nel fiume Mandovi nella capitale dello stato di Panaji.

Famosa per le sue spiagge, Panaji è un punto di riferimento turistico sia per i nativi indiani che per gli stranieri. Con un’economia ruggente, le famiglie benestanti dell’India settentrionale sono di nuovo in viaggio verso Panaji, così come i visitatori provenienti da altri paesi.

“Goa è pieno”, ha detto il presidente di Delta Corp Jaydev Mody, la cui azienda possiede il marchio Deltin Casino The Times of India all’inizio di questo mese. “In generale, stiamo facendo affari piuttosto buoni”.

Delta controlla circa il 70 percento del mercato dei giochi a Goa. La società possiede quattro casinò di Goa, oltre a uno in Sikkim e Daman.

“Cambierò la legge”, ha spiegato Parrikar. Il primo ministro sta lavorando con il suo gabinetto per sviluppare politiche per regolamentare e monitorare le operazioni fisiche.

Posizioni di allentamento dell’India

Nonostante i casinò di Goa potenzialmente generino $ 1 miliardo all’anno negli anni a venire, Union Gaming afferma che è solo una scheggia di ciò che potrebbe essere se gli stati indiani allentassero le loro leggi anti-gioco storicamente rigide.

Se un giorno i casinò resort integrati arrivassero in India, come hanno fatto in posti come le Filippine, Singapore, Macao e potenzialmente il Giappone, Govertsen stima che il paese potrebbe generare entrate lorde di gioco fino a $ 17 miliardi ogni anno.

Nella nota, l’analista afferma che c’è “una domanda repressa per un’esperienza di gioco e intrattenimento di alta qualità”.

I funzionari statali potrebbero essere intelligenti per porre fine al divieto di gioco. Sebbene l’India sia in gran parte circondata dal Mar Arabico e dal Golfo del Bengala, almeno un resort con casinò sta inseguendo la popolazione nord-orientale dell’India attraverso il Nepal.

A più di 1,200 miglia di distanza dalla capitale indiana del gioco d’azzardo, Goa, il Tiger Palace Resort, un casinò a cinque stelle, ha aperto di recente a sole sei miglia a nord del confine tra India e Nepal.  

Lascia un commento