Un drammatico incendio in una nave navetta del casinò della Florida Gulf Coast lascia un morto e 14 feriti

Una navetta della Florida Gulf Coast a nord di Tampa che portava i clienti a una barca da casinò nel Golfo del Messico ha preso fuoco domenica sera, costringendo i clienti a prendere decisioni di vita o di morte in una frazione di secondo.

Tutti i 50 passeggeri e l’equipaggio a bordo della navetta del Tropical Breeze Casino sono stati costretti a evacuare rapidamente la nave saltando nell’acqua fredda e poco profonda. Più di una dozzina di persone hanno subito lesioni che hanno richiesto cure di emergenza presso il Centro medico regionale di Bayonet Point e una donna è morta in seguito.

Lo ha detto un portavoce del centro CBS News che il passeggero deceduto era stato ricoverato in condizioni critiche, ma non sono state fornite ulteriori informazioni.

Il capo della polizia di Port Richey, Gerard DeCanio, ha detto che il motore della nave ha preso fuoco subito dopo aver lasciato il porto.

Secondo il sito web del Tropical Breeze Casino, i potenziali giocatori d’azzardo si imbarcano su una navetta a Port Richey e fanno un giro in barca di 45 minuti fino al casinò di stanza. La navetta poteva trasportare fino a 149 passeggeri alla volta, il che significa che la barca era occupata solo per circa un terzo al momento del disastro.

Gli spettatori hanno detto al The Associated Press che le fiamme della barca potevano essere facilmente viste dalla riva. I passeggeri sono saltati in acqua e hanno nuotato per circa 100 metri fino a riva.

“La navetta ha bruciato molto velocemente”, ha spiegato una persona. “Non hanno avuto molto tempo per decidere se saltare o meno.”

Su Trip Advisor, domenica un mecenate del Missouri ha pubblicato questo riguardo al terrificante incidente:

Un’altra recensione su Trip Advisor, datata 21 febbraio 2016, non era più entusiasta.

“Recentemente sono andato sulla nave da casinò della brezza tropicale. La barca navetta è stata una corsa terribile. Era troppo affollato e puzzolente. Pensando che questo sarebbe stato il peggiore del viaggio, siamo arrivati ​​alla nave da gioco. Aveva all’incirca le stesse dimensioni della nave navetta. Non sono riuscito a trovare un posto a a Nero martinetto tavolo per quasi 2 ore. Dovevi letteralmente succhiarti lo stomaco per spostarti al secondo piano, che è dove il tavolo i giochi erano e io non sono un ragazzone”.

Scandali in barca al casinò

Mentre ogni stato possiede il diritto di determinare le proprie leggi sul gioco d’azzardo a terra, il diritto marittimo prevale una volta che una nave da gioco entra nelle acque internazionali. Negli Stati Uniti, le acque internazionali iniziano a 12 miglia al largo.

Le crociere dei casinò operano in numerosi stati dall’Atlantico al Pacifico, e la loro natura in gran parte non regolamentata è il motivo per cui a volte fanno notizia.

L’incubo delle pubbliche relazioni di Jacks or Better è peggiorato solo ad agosto, quando la nave ha continuato a navigare pochi giorni dopo che l’uragano Harvey ha provocato la distruzione nella vicina area di Houston. I rappresentanti del casinò hanno affermato che “la maggior parte delle persone vuole semplicemente scappare [sic] per un po’. Vorremmo offrire un certo livello di normalità in questo momento difficile”.

Jacks or Better non è stata l’unica nave da casinò che non è stata scoraggiata da un uragano. Sulla costa orientale della Florida a Port Canaveral, Victory Cruises si è trovata in acque calde dopo non essere riuscita a spostare la sua nave da gioco prima che l’uragano Irma si abbattesse.

Victory I si è liberato in porto durante l’uragano di categoria 5 di settembre e avrebbe potuto causare “danni catastrofici”. L’amministratore delegato di Port Canaveral, John Murray, ha dichiarato che “né il porto né la guardia costiera volevano quella barca in porto durante Irma”.

Il capitano della vittoria, Tim Levensaler, ha affermato che la nave non era abbastanza veloce da superare Irma. Il 7 settembre Victory stava ancora effettuando charter, appena tre giorni prima che Irma approdasse.

Lascia un commento