Steve Wynn dice che non avrebbe potuto sbirciare i ballerini perché è legalmente cieco

Quando uomini potenti sono stati accusati di cattiva condotta sessuale, hanno emesso una serie di difese, smentite e scuse in risposta.

Ma pochi sono stati così memorabili come la difesa presentata dall’ex CEO di Wynn Resorts Steve Wynn, che afferma che non avrebbe potuto sbirciare una ballerina di Showstoppers perché letteralmente non poteva vederla.

Wynn ha citato in giudizio l’avvocato Lisa Bloom per diffamazione in risposta alle accuse di Bloom di aver molestato sessualmente uno dei suoi clienti. Wynn afferma che le accuse sono una bugia, poiché è legalmente cieco e quindi non avrebbe potuto osservare i ballerini che si esibiscono nello spettacolo, che si è tenuto al Wynn Las Vegas dal 2014 al 2016.

Secondo tali accuse, alle donne dello spettacolo è stato chiesto di fare qualcosa per compiacere Wynn quando era in città per le loro esibizioni.

“Durante le prove, i ballerini normalmente indossano pantaloni jazz, canottiere o altri indumenti casual per il fitness”, ha dichiarato The Bloom Firm in un comunicato stampa. “Tuttavia, quando il signor Wynn si è fermato per le prove, cosa che faceva spesso quando era in città, le ballerine sono state immediatamente invitate a spogliarsi in reggiseno e mutandine, indossare i tacchi e applicare il trucco extra in modo da essere sessualmente attraenti al signor Wynn.»

La dichiarazione diceva anche che Wynn si sarebbe seduto in prima fila durante le esibizioni di Showstoppers e avrebbe “guardato” i ballerini durante “segmenti fisicamente rivelatori dello spettacolo”.

Non vedi nessun male?

La scusa di Wynn non è così ridicola come potrebbe sembrare a prima vista. È noto pubblicamente che Wynn soffre di retinite pigmentosa (RP), una malattia genetica che ha causato la rottura delle cellule della retina. Wynn ha sofferto degli effetti del disturbo per decenni, il che, secondo lui, lo ha tolto dai guai per queste accuse.

“Sospetto fortemente che nel momento in cui hai scritto il tuo comunicato stampa fittizio, hai intenzionalmente ignorato il fatto indiscusso che il signor Wynn era legalmente cieco in ogni momento in cui sostieni che ha “scherzato” [al ballerino] sul palco dalla fine del 2014 fino alla alla fine di ottobre”, si legge in una lettera dell’avvocato di Wynn a Bloom che è stata inclusa nei documenti del tribunale depositati giovedì presso un tribunale federale del Nevada.

Può sembrare una difesa aperta e chiusa. Ma, ancora una volta, le cose non sono così semplici come sembrano.

Non tutte le cecità sono uguali

Sebbene la RP causi problemi irreparabili alla vista, la malattia di solito non porta alla cecità totale. Coloro che hanno il disturbo svilupperanno prima la cecità notturna, quindi in seguito possono avere problemi con tutti gli aspetti della loro vista. Nelle fasi successive, potrebbero avere problemi a riconoscere i volti o persino a camminare senza assistenza.

Poi c’è la questione di cosa significhi essere legalmente ciechi. In genere, tale designazione viene assegnata a chiunque abbia un’acuità visiva inferiore a 20/200 anche con lenti correttive. Ciò significa che un individuo legalmente cieco dovrebbe stare a 20 piedi di distanza con i suoi occhiali o altra assistenza per vedere un oggetto così come una persona con una vista media potrebbe vederlo da 200 piedi di distanza. Mentre alcune persone sono completamente cieche, la maggior parte delle persone legalmente cieche ha almeno un certo livello di vista.

Data l’incertezza dei fatti, è difficile immaginare cosa accadrà alla causa per diffamazione di Wynn. Ma Bloom ha chiarito che non è intimidita dall’azione legale.

“Secondo me, il signor Wynn mi ha fatto causa nel tentativo di intimidire altre donne”, ha detto Bloom in una dichiarazione rilasciata giovedì. “Questa volta, ha scelto la donna sbagliata”.