Scommesse sugli eSports ora pienamente riconosciute dalla legge del Nevada, il governatore Sandoval firma Parimutuel Bill

Le scommesse sugli eSport stanno finalmente ottenendo il tipo di riconoscimento che forse merita lo spazio emergente rapidamente. Durante il fine settimana, il governatore del Nevada Brian Sandoval (R) ha reso le scommesse sui videogiochi competitivi completamente legali.

Firmando un disegno di legge che aggiunge i tornei al codice parimutuel dello stato, il governatore Sandoval ha consolidato la legalità delle scommesse sugli eSports nello stato del Nevada per il prossimo futuro.

Senate Bill 240, scritto dalla senatrice di Stato Becky Harris (contea di R-Clark), modifica la legge del Nevada sulle scommesse parimutuel per includere “altri eventi” oltre a corse di cavalli, corse di animali ed eventi sportivi atletici.

La legislazione consentirà alle scommesse sportive di Silver State di scommettere su tutto, dagli eSports a chi vincerà come miglior attore agli Oscar. Tuttavia, non consentirà di scommettere sulla politica.

SB 240 è stato approvato all’unanimità sia dall’Assemblea del Nevada che dal Senato. La firma di Sandoval sullo statuto non è stata una sorpresa.

Il Nevada Gaming Control Board, un gruppo di tre membri nominato dal governatore, ha approvato una raccomandazione del Comitato per la politica di gioco dello stato per consentire ai libri di accettare le scommesse sugli eSports lo scorso autunno. Poco dopo, il sito di scommesse sportive William Hill del Downtown Grand è diventato il primo luogo a raccogliere scommesse sugli eSports.

“C’è molto da imparare per me”, ha ammesso Sandoval l’anno scorso, dicendo che non gioca ai videogiochi. “E voglio essere ricettivo nei confronti di una nuova generazione di giocatori”.

Date inizio alle danze

Mentre le scommesse sugli eSports si verificano dall’ultimo Ringraziamento, SB 240 lo sancisce nella legge del Nevada. Ora, i regolatori statali e i casinò si siedono e vedono se tutto il trambusto per le scommesse sui videogiochi è giustificato.

Gli analisti del gioco affermano che gli eSports sono popolari tra i millennial quanto il basket.

Gli operatori di casinò stanno facendo tutto il possibile per raccogliere il maggior numero di scommesse.

Un’arena eSports di 15,000 piedi quadrati e 200 posti è stata aperta su Fremont Street, MGM ha costruito un nuovo parco giochi millenario chiamato “Level Up” e il Downtown Grand ha una sala dedicata ai videogiochi che ha tornei dal vivo ogni venerdì e sabato sera .

È costruito, verranno?

La domanda più grande ora è se l’isteria pagherà in termini di entrate delle scommesse e nuovi arrivi di visitatori a Las Vegas. Il millennial è il gruppo demografico più discusso nel gioco d’azzardo in questo momento, poiché la loro percepita avversione per i formati di gioco tradizionali, in particolare le slot, è di massima preoccupazione per i casinò.

I resort stanno puntando all-in sugli eSports, ma ancora una volta, gli investimenti potrebbero essere troppo presto. Un rapporto scioccante dell’US Census Bureau ha recentemente rivelato che la paga annuale media per coloro che attualmente hanno un’età compresa tra 18 e 34 anni è inferiore a $ 30,000.

Supponendo che non vivano ancora nel seminterrato di mamma e papà, rimane poco, se non nulla, per una vacanza di eSports in Nevada.