Roger Federer vince l’ottavo titolo a Wimbledon, ai bookmaker piacciono le sue possibilità agli US Open

“L’ottava meraviglia del mondo” è come viene descritto oggi Roger Federer dai giornali del Regno Unito. The Times il titolo è più che appropriato, poiché la sua vittoria a Wimbledon di ieri ha segnato la sua ottava vittoria all’All England Club.

Non è solo il numero che garantisce il titolo, ma come Federer, che non vinceva un major da cinque anni prima di entrare nel 2017, è riuscito a tornare in forma. Ora che ha 35 anni, Federer ha alzato la coppa d’argento d’argento portando i suoi titoli del Grande Slam in carriera a 19, il più alto di qualsiasi giocatore di quattro.

Proprio l’anno scorso, ha annunciato una pausa di quattro mesi dal tennis professionistico. Molti pensavano che fosse l’inizio della fine per il miglior giocatore di tutti i tempi. Avevano torto.

Ora di nuovo campione di Wimbledon, Federer è il favorito per gli US Open, che inizieranno alla fine del mese prossimo nel Queens. Lo sportsbook di William Hill in Nevada mette Roger in vantaggio sul 5-2. È seguito dai suoi tre rivali, Novak Djokovic, Andy Murray e Rafael Nadal, che detiene il secondo maggior numero di titoli del Grande Slam con 15, tutti sul 4-1.

Le probabilità di Federer erano scarse a Wimbledon, poiché aveva vinto l’Australian Open a gennaio.

“Avresti riso se ti avessi detto che avrei vinto due Slam quest’anno”, ha detto Federer ai giornalisti dopo Wimbledon. “Anche io non credevo che ne avrei vinte due quest’anno”.

Venere rimane intrappolata

Il 2017 non è stato troppo gentile con Venus Williams. Ha perso contro sua sorella minore Serena nella finale degli Australian Open, e poi è uscita dagli Open di Francia al quarto turno.

Considerando tutte le emozioni fuori dal campo, il suo forte gioco a Wimbledon ha sbalordito molti. Aveva perso solo un set prima della finale contro la spagnola Garbine Muguruza.

Anche i soldi delle scommesse sportive diretti alla partita di campionato, la 23enne Muguruza ha sopraffatto Venus, 14 anni più grande di lei. Muguruza ha sconfitto Williams in due set. Dopo un vantaggioso 7-5 di apertura, ha realizzato rapidamente il set decisivo (6-0).

Il gioco del vecchio?

L’età di 30 anni è spesso considerata il limite massimo per i tennisti professionisti. Una volta raggiunto il traguardo, l’altezza della carriera della maggior parte dei giocatori è passata da tempo.

Ma Federer, ovviamente, non è un giocatore normale e non rispetta le regole dell’età.

È già uno dei principali favoriti a Las Vegas per il Wimbledon 2018, dove avrà 36 anni. William Hill piazza Federer sul 5-2 per vincere il torneo 2018.