Processo LVS v Richard Suen in corso, l’uomo d’affari di Hong Kong chiede 376 milioni di dollari

L’uomo d’affari di Hong Kong Richard Suen vuole che Las Vegas Sands Corp. gli paghi $ 347 milioni per i servizi resi al gigante dei giochi a Macao nei primi anni 2000. Ma un avvocato di LVS ha affermato che il massimo assoluto che Suen merita è di 3.76 milioni di dollari, e con una spinta.

Questo è il processo per decidere la cifra esatta del risarcimento di Suen – si spera che metta a tacere una battaglia legale di 15 anni tra le due parti – che finalmente è iniziata mercoledì a Las Vegas.

Che a Suen sia dovuto almeno qualcosa è stato stabilito in precedenti processi, anche se, come era evidente dalle loro dichiarazioni di apertura, ciascuna parte ha idee alquanto divergenti su quanto dovrebbe essere.

“Suen non ha consegnato”

Suen afferma di aver facilitato gli incontri tra LVS e influenti funzionari cinesi nel 2001, quando Macao stava considerando di porre fine al monopolio del gioco Stanley Ho e di aprire il mercato agli operatori stranieri.

Afferma che le sue azioni alla fine hanno portato il gigante dei casinò a ricevere la licenza a Macao, che ha aiutato LVS a diventare la società di gioco più ricca del mondo, e il suo CEO e presidente Sheldon Adelson in una delle persone più ricche del mondo. LVS ha sostenuto durante le precedenti udienze che Suen non ha fatto e non merita nulla.

Cosa hanno fatto in realtà? Qual era la qualità di ciò che facevano? Qual è il valore di quei servizi?” L’avvocato di LVS Richard Sauber ha chiesto ai giurati di prendere in considerazione, come riportato dall’Associated Press. “Il gruppo Round Square [la società di Suen] non ha consegnato ciò che è venuto al tavolo e ha detto al signor Adelson che potevano fare – consegnare una licenza”.

“Non c’è nessun contratto in questo caso”, ha aggiunto. “Quello che siamo qui per capire è un equo rimborso”.

Due per cento di 17.1 miliardi di dollari

L’avvocato di Suen, John O’Malley, ha affermato che, sebbene non vi fosse alcun contratto formale, era inteso che a Suen sarebbe stata pagata una commissione di $ 5 milioni, più il 2% dei profitti futuri generati da Sands Macao, la prima proprietà di LVS nell’enclave. Dalla concessione della licenza nel 2002 alla sua scadenza nel 2022, Suen stima che la proprietà avrà fruttato 17.1 miliardi di dollari di profitti.

Suen inizialmente ha vinto una sentenza per violazione del contratto di $ 44 milioni nel 2008. LVS ha fatto appello e nel 2013, una giuria del Nevada gli ha assegnato ancora di più, $ 70 milioni.

LVS ha nuovamente presentato ricorso, questa volta alla Corte Suprema del Nevada, che, nel marzo 2016, ha confermato la sentenza a favore di Suen, ma ha annullato la decisione della giuria sul risarcimento dei danni.

Mercoledì, la giuria ha ascoltato una testimonianza video di Adelson, che è troppo malato per testimoniare di persona. Il magnate di 85 anni è attualmente in cura per il linfoma non Hodkinson.

Lascia un commento