Philadelphia 76ers e Caesars diventano la prima partnership di branding tra operatori di casinò e NBA NBA

Martedì, Caesars Entertainment e i Philadelphia 76ers hanno annunciato una partnership di branding unica nel suo genere, in una relazione che sarà una nuova alleanza tra una squadra NBA e un operatore di casinò.

L’accordo significa che Caesars diventa il primo operatore di casinò a garantire partnership con squadre sia della NBA che della NHL.

I dettagli sul lato NBA erano scarsi, ma un comunicato stampa ha indicato che la società di casinò avrà annunci pubblicitari al Wells Fargo Center di Philadelphia, dove i 76ers giocano le partite casalinghe. I fan avranno anche la possibilità di vincere un viaggio di vacanza al The LINQ di Las Vegas o al Caesars Atlantic City.

Maggiori dettagli erano disponibili sull’accordo di Caesars con i Devils. Secondo il comunicato della società, la partnership includerà l’aggiunta del Caesars Club al Prudential Center, dove i Devils giocano le partite casalinghe. Il Caesars Club sarà un ristorante di 5,000 piedi quadrati nell’atrio principale dell’arena e promuoverà la presenza dell’azienda all’interno dello stato.

Decisione prudente

Le società di casinò hanno ovviamente attribuito un alto valore allo spazio all’interno del Prudential Center. Il Caesars Club sarà la seconda lounge di questo tipo all’interno dell’arena ad essere di proprietà di un operatore di gioco.

La scorsa settimana, i Devils hanno annunciato la loro prima partnership di branding in-game quando hanno collaborato con il bookmaker William Hill.

Quell’accordo prevedeva la creazione della William Hill Sports Lounge all’interno del Prudential Center. Sebbene le scommesse sportive non siano consentite in loco, la lounge sembrerà un bookmaker, con TV che trasmettono giochi, tabelloni che forniscono quote e aree vicine per effettuare scommesse mobili.

I Devils si sono ora uniti ai Vegas Golden Knights come squadre NHL che si sono assicurate molteplici partnership di branding con società di casinò. L’annuncio arriva anche il giorno dopo che NHL e MGM Resorts hanno raggiunto un importante accordo di scommesse sportive.

L’accordo tra NHL e MGM consentirà all’operatore del casinò di accedere ai dati della lega e afferma esplicitamente che non sarà coinvolta alcuna “tassa di integrità”.

MGM ha ora raggiunto accordi con due importanti leghe di sport professionistici. Ad agosto, la società ha pagato 25 milioni di dollari per un accordo triennale per diventare il partner di gioco ufficiale della NBA e della WNBA.

Come per l’accordo con la NHL annunciato martedì, l’accordo di MGM con l’NBA consente anche alla società di accedere ai dati in tempo reale della lega.

I blocchi stradali arrivano con il nuovo territorio

A settembre, i Dallas Cowboys della NFL sono diventati la prima squadra di football professionistico a collaborare con un casinò quando la squadra ha annunciato che il WinStar World Casino Resort sarebbe stato lo sponsor ufficiale del casinò della squadra.

Il matrimonio tra sport professionistico e scommesse sportive è ancora una nuova dinamica e finora non è stato senza complicazioni. All’inizio di questo mese, SugarHouse, con sede in Pennsylvania, ha abbandonato un accordo con il Golden Nugget, con il quale SugarHouse aveva stretto una partnership per offrire scommesse sportive mobili nel New Jersey.

I regolamenti del Garden State stabiliscono che gli operatori online devono collaborare con un casinò terrestre, ma SugarHouse si è ritirato a causa di una disposizione di integrità che avrebbe vietato al casinò online dell’azienda di offrire scommesse sui giochi NBA.

Tilman Fertitta dei Golden Nugget – che recentemente si dice abbia stretto un’alleanza con la Caesars Entertainment – ​​è anche il proprietario degli Houston Rockets della NBA e, in quanto tale, la legge del New Jersey considera l’offerta di linee un conflitto di interessi.

Lascia un commento