Ospite del casinò gratuito per Sue Harrah’s Resort Atlantic City dopo che Sun Deck ha “cotto” il suo piede

Un giudice federale del New Jersey ha stabilito venerdì che un ospite all’Harrah’s Resort, ad Atlantic City, la cui neuropatia diabetica gli ha impedito di rendersi conto che il suo piede stava “cucinando” mentre si trovava su una terrazza solarium, può citare in giudizio la società del casinò.

NJ.com riferisce che le condizioni del residente di Filadelfia Howard Thompson causano danni ai nervi sensoriali delle estremità del corpo, il che significava che non poteva sentire dolore alla pianta dei piedi mentre era in piedi sulle finitrici a parlare con sua moglie per 20-30 minuti il ​​30 maggio, 2012.

La temperatura superficiale delle finitrici era di 137 gradi, abbastanza calda da cuocere una bistecca a media cottura, secondo un consulente edile, che ha testato il ponte in condizioni meteorologiche simili.

L’incidente ha portato all’amputazione

È stato solo quando Thompson, 50 anni, e sua moglie sono tornati nella loro stanza d’albergo che si sono resi conto che aveva un’ustione sulla pianta di uno dei suoi piedi. Giorni dopo, il suo piede era diventato così doloroso che è stato ricoverato d’urgenza in ospedale, dove gli sono state diagnosticate ustioni di terzo grado e un’infezione batterica della pelle.

I Thompson dichiarano negligenza nei confronti dell’Harrahs Resort, rilevando che la direzione del casinò non era riuscita a erigere segnali di avvertimento che le finitrici potrebbero raggiungere temperature pericolose e che le calzature dovrebbero essere un requisito in determinate condizioni. Chiedono un risarcimento di almeno 500,000 dollari.

Harrah’s nega la responsabilità

La coppia in precedenza aveva tentato di citare in giudizio le società che hanno costruito e progettato il solarium, sostenendo che il sole che si rifletteva sulle finestre in vetro delle torri Harrah’s sui lastricati aveva creato una serie di circostanze pericolose. Quelle azioni legali non hanno avuto successo.

Harrah’s Resort nega la responsabilità e ha tentato di archiviare il caso, chiedendo al giudice della corte distrettuale del New Jersey Joseph Rodriguez un giudizio sommario, che Rodriguez ha respinto venerdì.

Secondo i documenti del tribunale, è probabile che l’avvocato del casinò sostenga che le ferite di Thompson siano dovute alla sua negligenza alla luce delle sue condizioni e per il suo fallimento nel ricevere cure prima. Harrah’s afferma che nessun altro ospite dell’hotel si è mai lamentato della temperatura delle finitrici.

Il processo inizierà il 15 aprile.

Lascia un commento