OJ Simpson Candidato perfetto per la libertà vigilata, afferma il procuratore distrettuale della contea di Clark

OJ Simpson potrebbe essere scarcerato già a ottobre e, secondo il procuratore distrettuale della contea di Clark, Steve Wolfson, ci sono buone ragioni per lasciar andare The Juice.

Facendo domande su Reddit, un commentatore ha chiesto a Wolfson le sue previsioni per l’udienza per la libertà vigilata di OJ, prevista per il 20 luglio. . Il signor Simpson si adatta a questa descrizione”, ha affermato il principale procuratore della contea di Clark.

Il procuratore distrettuale ha erroneamente dichiarato Simpson “quasi 70”, ma in realtà ha compiuto 70 anni il 9 luglio. Simpson ha festeggiato il compleanno nel Lovelock Correctional Center a circa 440 miglia a nord-ovest di Las Vegas, dove è stato arrestato con l’accusa di rapina nel 2007.

Un anno dopo, il 3 ottobre 2008, esattamente 13 anni dal giorno in cui è stato liberato dagli omicidi, Simpson è stato dichiarato colpevole di rapina e rapimento. Sta scontando da nove a 33 anni di carcere.

La moglie di Wolfson, il giudice in pensione Jackie Glass, ha supervisionato il processo e la condanna per rapina di Simpson.

Parole Udito

Simpson apparirà in videoconferenza da Lovelock Correctional davanti al Nevada Board of Parole a Carson City. A quel punto, un gruppo riunito deciderà se raccomandare il rilascio di Simpson o tenerlo in carcere.

Mentre i dettagli della condanna vengono rivisitati durante la discussione, il consiglio tiene conto anche della precedente storia criminale di un detenuto. E anche se non è mai stato riconosciuto colpevole degli omicidi di Nicole e Ron, potrebbe comunque pesare sulla decisione del panel.

Se dovessero consigliare il rilascio, OJ potrebbe essere gratuito già dal 1 ottobre 2017.

Giustizia della città del peccato

Wolfson stava rispondendo alle domande online per promuovere la seconda stagione del reality show del suo ufficio su Investigation Discovery.

Giustizia della città del peccato ruota attorno al procuratore distrettuale della contea di Clark, descritto dalla rete come “un gruppo diversificato e dedicato di pubblici ministeri che raramente sentono la parola ‘non colpevole’ mentre cercano giustizia per i milioni di persone che vivono e visitano ‘Città del peccato'”.

MY Entertainment, la casa di produzione dietro il programma, non è estranea a Sin City.

La compagnia televisiva era responsabile di Re di Las Vegas, una serie trasmessa su Spike TV nel 2006. Lo spettacolo in competizione si è concentrato su sei giocatori d’azzardo professionisti e sette dilettanti che si affrontano in vari giochi da casinò.

Il programma di gioco includeva i professionisti del poker Mike “The Mouth” Matusow e David Williams.