MGM Springfield del Massachusetts inizia ad assumere Blitz, Connecticut Talent Welcome

La MGM Springfield sta assumendo. Il casinò resort da 960 milioni di dollari dovrebbe aprire a settembre, e mentre i lavoratori edili si affrettano ad applicare gli ultimi ritocchi, lunedì i funzionari della MGM hanno lanciato una delle più grandi assunzioni nella storia di Springfield, nel Massachusetts.

È un’operazione che il gigante dei casinò aveva pianificato meticolosamente, prima che fosse posata una sola pietra angolare. Molto prima dell’inizio della costruzione, la due diligence dell’azienda ha comportato l’analisi del mercato del lavoro locale per capire come avrebbe riempito 3,000 posizioni nei casinò in uno stato in cui, all’epoca, non c’erano casinò e quindi pochissime persone con le competenze richieste.

Ha trovato, inoltre, un numero sproporzionatamente elevato di madri single nella zona, quindi ha collegato un asilo nido finanziato dal governo federale al suo resort. Per sopperire alla scarsità di commercianti specializzati, fondò in città una scuola di formazione.

Questo casinò non lascia nulla al caso.

1,000 posizioni disponibili oggi

Lunedì, MGM Springfield ha annunciato i suoi primi posti vacanti – circa 1,000, principalmente nei servizi di ristorazione.

“C’era molto entusiasmo, molta eccitazione”, ha detto il portavoce di MGM Springfield Saverio Mancini. “Le persone sono ansiose e non vedono l’ora di cogliere le opportunità di lavoro. Le persone non vedono l’ora di candidarsi e siamo entusiasti per loro”.

Il casinò si è impegnato ad assumere almeno il 35 percento della sua forza lavoro dalla città ospitante e almeno il 90 percento da una combinazione della città e della regione. Se “la regione” include il Connecticut è aperto all’interpretazione.

Al confine con la guerra

Dodici miglia oltre il confine a East Windsor, nel Connecticut, le uniche due tribù riconosciute a livello federale dello stato hanno in programma di costruire un “casinò satellitare” il cui scopo principale è quello di smussare la concorrenza di MGM Springfield per proteggere i due casinò delle tribù nel sud, Foxwoods e Mohegan Sole.

Nel frattempo, la MGM ha esercitato forti pressioni contro il casinò satellite. L’ha contestato in tribunale e ha persino fatto un’offerta non richiesta per costruire un casinò resort, a Bridgeport, nel sud-est del Connecticut, nel tentativo di far deragliare il processo.

MGM non ha nascosto di aver sempre pianificato di attirare gran parte degli affari di MGM Springfield dal Connecticut, ma ora che ha battuto il casinò satellite della tribù nel mercato, è in grado di catturare anche gran parte del suo talento.