MGM Resorts collabora con il programma Nevada for Education, cerca di superare l’incubo estivo delle PR

MGM Resorts sta ottenendo una dose tanto necessaria di buona pubblicità unendosi al Nevada System of Higher Education per offrire ore di credito gratuite per lo sviluppo professionale e corsi di istruzione universitaria ai suoi dipendenti.

I dipendenti avranno l’opportunità di prendere parte al programma in una delle seguenti scuole: University of Nevada Las Vegas, University of Nevada Reno, Nevada State College, College of Southern Nevada, Western Nevada College, Great Basin College e Truckee Meadows Collegio di comunità.

MGM è il più grande datore di lavoro del Nevada. Jim Murren, presidente e amministratore delegato, ha affermato che l’azienda è “concentrata sulla riduzione dell’onere finanziario per i nostri dipendenti” e che offrire un’istruzione superiore è un “percorso verso la classe media”.

Approvazione dei Reggenti

La partnership tra MGM e NSHE sarà approvata dal Board of Regents durante una riunione del 7 settembre. I dipendenti potranno partecipare a partire dall’autunno del 2019.

Il punto all’ordine del giorno della riunione recita:

“Questa partnership supporta i nostri obiettivi di accesso e successo. Più dipendenti MGM parteciperanno alle nostre istituzioni che altrimenti non avrebbero frequentato. Gli studenti dovranno essere ammessi a un corso di laurea per qualificarsi per il programma che garantirà il successo degli studenti.

Buon PR per un cambiamento

La partnership non solo aiuterà i dipendenti a ricevere un’istruzione a cui altrimenti non avrebbero potuto accedere: è anche un gesto di buona volontà tanto necessario da parte di un’azienda che negli ultimi mesi ha subito un pestaggio di pubbliche relazioni in gran parte autoimposto.

A luglio, la società ha intentato una causa per impedire alle vittime della sparatoria di Mandalay Bay del 1° ottobre di citare in giudizio la MGM per responsabilità. La causa sostiene che la società non aveva modo di prevedere, o prevenire, l’attacco che ha ucciso 58 persone e ne ha ferite altre centinaia.

Una settimana prima che MGM presentasse la causa, il Las Vegas Review-Journal ha riferito che nel 2014 Kye Aaron Dunbar è stato catturato con sei armi, tra cui un fucile con un mirino puntato verso la Strip di Las Vegas, nella sua stanza al 24° piano di Mandalay Bay, lo stesso hotel da cui Stephen Paddock ha aperto il fuoco l’1 ottobre. 40. Dunbar è stato condannato a 2016 mesi di carcere nel gennaio XNUMX.

“Molti di voi sono stati lasciati a leggere i resoconti dei media che erano fuorvianti e davvero orribili. Per essere perfettamente chiari: MGM Resorts non sta facendo causa alle vittime per danni o tentando di ottenere il pagamento dalle vittime in alcun modo”, ha detto Murren.

Tuttavia, la causa cerca di impedire alle vittime di chiedere il risarcimento dei danni alla società.

Lascia un commento