MGM National Harbor Baccarat Dealer accusato di aver orchestrato un programma di imbrogli

Un commerciante di baccarat al MGM National Harbour Casino nel Maryland è stato accusato di cospirazione dai pubblici ministeri federali dopo essere stato accusato di aver lavorato con un partner in uno schema di imbroglio.

Martedì il commerciante Ming Zhang comparirà davanti alla corte distrettuale degli Stati Uniti nel Maryland, dove dovrà affrontare l’accusa di cospirazione per il trasporto di fondi rubati.

Le fotografie forniscono informazioni perfette

Secondo i pubblici ministeri, Zhang ha progettato lo schema esponendo una parte del mazzo del baccarat al suo co-cospiratore. Quel partner avrebbe quindi scattato una foto del mazzo e, quando Zhang si è assicurato che la parte esposta del mazzo non fosse mischiata, il co-cospiratore è stato in grado di sapere quali carte sarebbero apparse nelle mani successive.

“Se uno scommettitore conosce l’ordine in cui appaiono le carte nel mazzo, può prevedere l’esito di una data mano di baccarat con una precisione quasi perfetta e piazzare le scommesse di conseguenza”, hanno scritto i pubblici ministeri nell’atto d’accusa.

Zhang è accusato di aver chiamato il suo partner per organizzare l’operazione e per chiedere una parte del denaro vinto attraverso lo schema. Gli avvocati che rappresentano Zhang non hanno commentato le accuse.

I funzionari sostengono che l’imbroglio sia avvenuto nel settembre 2017. Si sospetta che anche altri cospiratori abbiano preso parte all’operazione.

La Maryland Lottery and Gaming Control Agency, che sovrintende ai sei casinò del Maryland, ha affermato di essere stata informata dell’indagine. L’MGM National Harbor ha rilasciato una propria dichiarazione che dettaglia il suo ruolo nelle indagini.

“Ming Zhang non è più impiegato presso MGM National Harbour”, si legge in una dichiarazione del portavoce del casinò Malik Husser. “Abbiamo fornito la nostra piena collaborazione con le autorità durante questa indagine”.

Baccarat preso di mira da imbroglioni, giocatori in vantaggio

Il Baccarat è un gioco in cui i giocatori tentano di prevedere quale delle due mani – giocatore e banco nominati, sebbene entrambi siano disponibili per scommettere nella forma moderna del gioco – finirà con un punteggio più alto. Le mani vengono valutate in modo simile al blackjack, ma conta solo la cifra finale del punteggio totale, rendendo nove la migliore mano possibile.

Poiché il baccarat ha un margine del banco relativamente basso, un ritmo di gioco confortevole e non richiede abilità da parte dei giocatori, è diventato un gioco estremamente popolare tra gli high roller, specialmente in Asia. Nei tradizionali giochi high-stakes, i giocatori e i dealer rallenteranno ulteriormente il ritmo del gioco dedicando più tempo alla manipolazione delle carte e impegnandosi in rituali superstiziosi.

Mentre molti giocatori d’azzardo vedevano questo come un gioco di vantaggio, i casinò credevano che fosse un imbroglio. Sia Crockfords a Londra che la Borgata di Atlantic City sono andati in tribunale per le azioni di Ivey, ed entrambi hanno vinto sentenze contro il poker pro: Crockfords è stato autorizzato a trattenere le vincite di Ivey, mentre la Borgata è stata in grado di costringerlo a restituire i milioni che aveva vinto al loro resort.

Lascia un commento