MGM Blindsides Connecticut con un’offerta a sorpresa per il casinò Bridgeport di $ 675 milioni Million

Lunedì MGM Resorts ha presentato un’offerta shock per costruire un casinò da 675 milioni di dollari a Bridgeport, sulla costa sud-occidentale del Connecticut e a breve distanza da New York City.

La proposta apparentemente non richiesta del gigante dei casinò ha lanciato una granata politica nel Connecticut, che ha autorizzato la creazione di un “casinò satellitare” appena all’interno del suo confine settentrionale, a poche miglia da dove MGM sta costruendo il suo nuovo resort a Springfield, nel Massachusetts.

Il mese scorso, il tentativo della MGM di bloccare il casinò satellite è stato respinto da una corte d’appello federale. L’operatore di gioco aveva sostenuto che la mancanza di concorrenza commerciale su terreni privati ​​non tribali equivaleva a una violazione delle clausole di Equal Protection and Commerce della Costituzione degli Stati Uniti ed era anche una violazione della stessa costituzione statale del Connecticut.

Il casinò di confine proposto sarebbe gestito come una joint venture fuori prenotazione dagli unici due operatori tribali dello stato, i Mashantucket Pequot e i Mohegan, che possiedono rispettivamente Foxwoods e Mohegan Sun.

Bridgeport è un’offerta reale?

L’anno scorso, MGM ha pubblicato i risultati di uno studio che aveva commissionato che mostrava che se le tribù dovessero costruire un casinò a Bridgeport o nei suoi dintorni, invece che nel nord del Connecticut, genererebbero più posti di lavoro e più entrate. Era anche, convenientemente, il più lontano possibile dall’MGM Springfield in Connecticut.

È stato respinto come uno stratagemma, ma, a quanto pare, la MGM non stava bluffando. Il conglomerato di casinò promette che l’MGM Bridgeport creerà almeno 2,000 posti di lavoro permanenti e un flusso di entrate fiscali di $ 316 milioni all’anno.

Per uno stato alle prese con un’impasse di bilancio e ancora addolorato per la perdita di General Electric, Aetna e del gigante farmaceutico Alexion, la promessa di un tale progetto deve essere davvero una prospettiva allettante.

Le tribù gridano allo scandalo

Ma il sostegno del Connecticut al casinò satellite della tribù, progettato per proteggere quelli esistenti nel sud, così come i patti statali esistenti, renderebbe molto difficile accettare la proposta.

Un portavoce delle tribù ha detto lunedì che riteneva che l’offerta fosse ipocrita e progettata per diffondere solo confusione.

“In poche parole, l’autorizzazione di questa struttura violerebbe gli accordi esistenti tra le due tribù e lo stato che porrebbero immediatamente fine ai pagamenti per slot che attualmente inviano [nel Connecticut] centinaia di milioni all’anno di entrate tanto necessarie”, ha affermato il portavoce della tribù Andrew Doba. .

“I funzionari eletti del nostro stato hanno visto la loro disonestà nell’ultima sessione e ci aspettiamo che vedano quest’ultima bugia esattamente per quello che è: un’altra disinformazione comprata e pagata”.

“Analizzeremo la proposta quando il nostro ufficio la riceverà”, ha detto un portavoce del governatore del Connecticut Dannel Malloy. “Tuttavia, è importante notare che il gioco non è … autorizzato a Bridgeport secondo la legge attuale.”