L’uomo d’affari di Macao afferma che i locali dovrebbero essere in grado di fare offerte per le licenze dei casinò

L’industria dei casinò di Macao potrebbe essere in forte espansione, ma la licenza di cui dispongono gli operatori che consente loro di gestire i casinò verrà rinnovata nei prossimi anni.

E mentre si credeva generalmente che la maggior parte o tutte queste nuove concessioni sarebbero andate agli operatori esistenti, almeno un leader di affari nel territorio vuole che i locali siano in grado di sostenere la propria causa per la gestione dei casinò.

Secondo un rapporto di GGRAsia.com, l’ex legislatore e attuale uomo d’affari di Macao Chan Meng Kam ha fatto commenti mercoledì suggerendo che credeva che i locali dovrebbero avere più input e influenza nel processo che garantirebbe i futuri diritti di gioco in città.

“So che molte persone stanno prestando attenzione alla questione della licenza di gioco”, ha detto Chan ai giornalisti mercoledì. “Come qualcuno di Macao, spero che le persone di Macao possano parteciparvi”.

Questi commenti hanno naturalmente portato a domande di follow-up sul fatto che lo stesso Chan fosse interessato a provare ad acquisire una licenza. Tuttavia, non ha affrontato tali domande in modo diretto. I commenti sono stati espressi durante la riunione annuale della Conferenza consultiva politica del popolo cinese, il massimo gruppo consultivo del governo cinese.

Un uomo di spicco a Macao

Chan è stato membro dell’Assemblea legislativa a Macao dal 2005 al 2017. Chan è noto come uno degli uomini più ricchi di tutta Macao e, secondo quanto riferito, possiede centinaia di proprietà immobiliari nel territorio dopo aver fatto fortuna negli anni ‘1990.

Ora è il presidente della Golden Dragon Co Ltd., una società che gestisce tre casinò a Macao sotto le licenze di SJM Holdings e Melco Resorts and Entertainment.

Questi locali sono noti come casinò satellite, poiché si basano su accordi di servizio con le licenze di gioco effettive di uno dei sei operatori autorizzati in città per offrire legalmente giochi con denaro reale.

Gli operatori vogliono maggiori informazioni

Chan è tutt’altro che l’unica persona che desidera maggiori informazioni sul futuro dell’industria locale dei giochi. A febbraio, GGRAsia.com ha riferito che il CEO di SJM Holdings, Ambrose So Shu Fai, ha affermato che lui e gli altri operatori che attualmente gestiscono casinò nel territorio vorrebbero maggiore trasparenza da parte dei funzionari locali su ciò che si aspettano dalle società di gioco prima del periodo di rinnovo della concessione.

Il governo di Macao ha resistito agli sforzi per fornire troppe informazioni in questo momento, dicendo che non vogliono dare la mano ad altre giurisdizioni prima che debbano. Tuttavia, ci sono dubbi sul fatto che verrà assegnato lo stesso numero di concessioni o se saranno ammessi nuovi operatori nel mix, qualcosa che potenzialmente darebbe alle nuove imprese locali la possibilità di saltare nel redditizio mercato.

Detto questo, c’è qualche domanda su quanti operatori il mercato può gestire. Mentre Macao è certamente in una serie di vittorie in questo momento, la crescita sembra rallentare. A gennaio, le entrate lorde di gioco sono aumentate solo del 5.7% su base annua, al di sotto del tasso di crescita stimato dagli analisti e il più piccolo aumento da gennaio 2017.