L’Ontario mette all’asta il Greater Toronto Casino Market, Caesars e Genting in corsa

L’Ontario si sta preparando a privatizzare le sue operazioni di casinò della Greater Toronto, con l’idea che un operatore commerciale sarà in una posizione migliore per sviluppare le sue tre proprietà statali per realizzare il loro potenziale di mercato.

Nelle prossime settimane, la Ontario Lottery and Gaming Corporation sceglierà tra Caesars Entertainment, il Malaysia’s Genting Group e il canadese Brookfield Asset Management, che possiede l’Hard Rock Hotel and Casino di Las Vegas e l’Atlantic Paradise Island alle Bahamas.

Le tre società sono ciascuna in lizza per il controllo esclusivo di tre proprietà in un mercato che ha un forte potenziale ma ha sofferto di sottoinvestimenti.

Il candidato prescelto avrà il diritto di acquistare l’ippodromo Woodbine di Toronto, l’Ajax Downs e il Great Blue Heron Casino di Port Perry.

Mercato piatto

Mentre l’OLG continuerà ad avere la supervisione normativa sulle tre proprietà, tutte le operazioni quotidiane e la proprietà saranno trasferite all’operatore privato.

L’aggiudicatario riceverà un minimo di 72 milioni di dollari all’anno per la durata di 22 anni dell’accordo, insieme a un massimo del 70% delle entrate del gioco d’azzardo. In cambio, l’OLG ha chiesto alle aziende di presentare obiettivi aggressivi che aumentino i ricavi, che includano garanzie di investimento.

Le operazioni di casinò dell’OLG nella Greater Toronto Area hanno guadagnato quasi $ 1 miliardo di entrate l’anno scorso, ma si dice che il mercato sia “sottoservito”. Le operazioni attualmente ammontano a poco più di due ippodromi con slot (Woodbine e Ajax Downs) e un casinò rurale a un’ora dalla città (Blue Heron).

“Nel 2010, l’Ontario ha chiesto una revisione strategica del gioco, determinando che le aree erano sottoservite”, ha detto il portavoce dell’OLG Rui Brum al Globe and Mail. “I nostri ricavi sono stati piatti, soprattutto lungo il confine”.

Esternalizzando l’OLG afferma che genererà più tasse scaricando i costi di ristrutturazione alla società privata, che sarà autorizzata a ricostruire le proprietà in veri e propri casinò resort, in attesa dell’approvazione municipale.

Woodbine il gioiello della corona

L’impianto con il maggior potenziale di riqualificazione è l’autodromo di Woodbine, a causa della sua posizione vicino all’aeroporto più trafficato del Canada, Toronto Pearson International.

“Non vedo l’ora che arrivi il giorno tanto atteso in cui potremo inaugurare un ‘Las Vegas nord’ proprio qui nel maneggio, portando turismo, concerti, conferenze, attività e fermento”, ha detto il parlamentare liberale Shafiq Qaadri, il cui collegio elettorale comprende Woodbine.

L’OLG ha affermato che questa settimana ogni azienda è stata sottoposta a un’ampia revisione normativa della condotta aziendale attuale, passata e presente al fine di valutarne l’idoneità.