L’indagine sull’FBI College Basketball sulla corruzione potrebbe influenzare altri programmi

L’indagine dell’FBI che ha incriminato quattro assistenti allenatori di basket del college con l’accusa di concussione e corruzione potrebbe espandersi secondo i rapporti.

Un articolo di giovedì di Pete Thamel di Yahoo Sports ha affermato che montagne di prove sono state raccolte dall’agenzia federale delle forze dell’ordine.

Nei 330 giorni di scrutinio dell’FBI sulle pratiche di reclutamento da parte delle università hanno raccolto più di 4,000 chiamate intercettate, migliaia di documenti e registrazioni bancarie.

Una fonte ha detto a Thamel che potrebbero essere colpiti più di 50 college. Il possibile rilascio di tali documenti potrebbe essere catastrofico per la NCAA.

“Questo va molto più in profondità nel basket universitario di quattro assistenti allenatori corrotti”, ha detto la fonte. “Quando tutto questo verrà fuori, gli allenatori della Hall of Fame dovrebbero essere spaventati, i sorteggi della lotteria non saranno idonei a giocare e quasi la metà delle 16 squadre che la NCAA ha mostrato nel suo primo torneo NCAA questo fine settimana dovrebbe preoccuparsi che il loro aspetto venga lasciato libero. “

Conseguenze criminali poco chiare

Resta da vedere se i pubblici ministeri federali presenteranno accuse come hanno fatto contro 10 persone cinque mesi fa. Catturati nello sweep originale c’erano l’ex star NBA Chuck Person of Auburn, Lamont Evans dell’Oklahoma State, Emanuel “Book” Richardson dell’Arizona e Tony Bland dell’USC, oltre a un agente sportivo NBA, due dirigenti di società di scarpe e altri.

Il processo per Bland, Richardson ed Evans è previsto per il 22 aprile. La persona non sarà in tribunale fino al 4 febbraio 2019. Tutti e quattro gli assistenti sono stati licenziati, così come il leggendario capo allenatore di Louisville Rick Pitino, che non è stato accusato.

Il rilascio di nomi e college attualmente coinvolti potrebbe non essere fatto prima del Torneo NCAA di quest’anno, che inizierà il 13 marzo. Una squadra che lascerà il campionato nazionale è una possibilità futura di penalità. Altri potrebbero subire sanzioni che potrebbero includere l’esclusione dal torneo, sanzioni pecuniarie e limitazioni alla borsa di studio.

Alcune delle 16 squadre elencate nella parentesi di anteprima della scorsa settimana che la fonte di Yahoo ha detto che potrebbero essere coinvolte includono la testa di serie Virginia, il campione nazionale 2016 Villanova e l’iconico programma Duke.

Nella lista figura anche lo Stato del Michigan, che è anche coinvolto in uno scandalo che coinvolge accuse di cattiva condotta sessuale contro le squadre di calcio e basket.

Roy Williams fiducioso della purezza del programma

Il campione nazionale in carica della Carolina del Nord è stato raggruppato con le altre 15 squadre, ma il capo allenatore Roy Williams ha negato qualsiasi scorrettezza. Di recente ha detto a un gruppo di giornalisti che non ha dubbi che il suo programma sia pulito.

“Mi sento molto a mio agio”, ha detto. “Se il telefono squilla di notte, non sono preoccupato per questo. Potrei preoccuparmi di molte altre cose, ma non si tratta di questo”.

Altri allenatori potrebbero non sentirsi così sicuri. Le e-mail e i documenti finanziari sequestrati dall’agente NBA Andy Miller potrebbero fornire nomi di allenatori, giocatori e altri che facevano parte di un sistema che forniva denaro ai giocatori blue chip in modo che frequentassero determinati college e quindi firmassero con una particolare azienda di abbigliamento e agente quando sono entrati in NBA.

Una volta una fonte che ha familiarità con l’indagine ha detto a ESPN che le prove raccolte dall’ufficio di Miller sono “il peggior incubo della NCAA”.