Le entrate del casinò di Macao superano le aspettative, luglio segna un anno di vittorie consecutive

Le entrate dei casinò di Macao sono in aumento per il 12° mese consecutivo, con un reddito lordo di luglio pari a 22.9 miliardi di patacas ($ 2.86 miliardi). Questo è un premio del 29% rispetto allo stesso mese del 2016, il più grande guadagno mensile durante l’aumento annuale.

La previsione mediana per luglio degli analisti finanziari e di gioco compilata da Bloomberg ha mostrato una crescita prevista del 26%. Il bonus del tre per cento viene aggiunto ciliegina sulla torta.

I ricchi giocatori d’azzardo VIP che tornano a Macao vengono accreditati per la spinta. Con 2.56 miliardi di dollari, il mese scorso ha ottenuto la maggior parte dei soldi incassati dai casinò durante la serie di 12 mesi di vittorie consecutive. Le entrate del casinò di Macao di luglio migliorano rispetto a un giugno di successo, che ha visto aumentare il gioco del 26%.

Per aiutare a combattere il flusso di denaro, i casinò sono stati costretti a implementare la tecnologia di riconoscimento facciale e impostare limiti di prelievo sui bancomat.

Reazione mista

Le negoziazioni di titoli dei casinò sulla borsa di Hong Kong non hanno risposto così positivamente come ci si potrebbe aspettare un aumento del 29%.

Wynn Macau ha guadagnato solo la metà dell’1.3% e MGM China Holdings è stata la grande vincitrice con appena l’XNUMX%.

Il resto dei conglomerati di casinò asiatici “Big Six” è caduto. Sands China, filiale di Macao di Las Vegas Sands, ha perso lo 0.55%. Gli investitori hanno anche venduto Melco International (-0.65 percento), Galaxy Entertainment (-1.34 percento) e SJM Holdings (-0.64 percento).

La risposta lenta mette in evidenza la vulnerabilità che persiste nella regione.

Il presidente cinese Xi Jinping è sembrato rallentare la sua campagna anti-corruzione, che dovrebbe allentare alcune delle restrizioni imposte alle compagnie di junket che portano gli high roller dalla terraferma a Macao. Tuttavia, alcuni analisti ritengono che l’aumento delle entrate non sia tanto dovuto a una corsa al ritorno dei giocatori VIP, ma a una percentuale di mantenimento più forte da parte dei casinò.

“Continuiamo a esprimere cautela sulla forza (e la volatilità) che circonda i VIP”, ha detto in una nota l’analista di Bernstein Vitaly Umansky. “Alti tassi di mantenimento in VIP, insieme alla continua forza del volume, creano volatilità e mancanza di capacità di prevedere in modo più accurato la tendenza mensile.”

Problemi VIP

Due dei maggiori operatori di junket della regione, Suncity e Neptune, hanno recentemente pubblicato rapporti allarmanti. All’inizio di questo mese, Suncity ha detto ai suoi dipendenti di prestare particolare attenzione quando spostano i clienti dalla terraferma e Neptune ha annunciato questa settimana che Sands ha terminato la sua relazione con The Venetian.

Le aziende VIP lavorano in collaborazione con i casinò. I junket spesso gestiscono sale da ballo e tavoli all’interno dei resort, ma Sands dice che Nettuno non è più il benvenuto.

Cotai è il luogo in cui è attualmente in corso la maggior parte della costruzione del mega resort. Il parigino di Sands ha aperto l’anno scorso, così come il Wynn Palace. MGM Cotai dovrebbe aprire entro la fine dell’anno.