L’Australia segnala un forte aumento della spesa per il gioco d’azzardo online durante l’arresto del coronavirus

Come molti altri paesi in tutto il mondo, l’Australia ha pompato denaro nella sua economia durante la pandemia di COVID-19. La scorsa settimana hanno dato ai pensionati e ai beneficiari della previdenza sociale un pagamento una tantum di A $ 750 ($ 474) nel tentativo di aumentare la spesa dei consumatori. Il risultato è stato un netto aumento della spesa, specialmente nei siti di gioco d’azzardo online.

Secondo i dati raccolti da Il Sydney Morning Herald e L’età, insieme al gruppo di analisi AlphaBeta, la spesa per il gioco d’azzardo online è aumentata di circa il 67 percento in Australia tra il 30 marzo e il 5 aprile rispetto al normale, il più grande impulso per qualsiasi settore dell’economia.

I controlli di stimolo danno impulso all’economia australiana

Nel complesso, la spesa è stata del cinque per cento al di sotto della media per la settimana. Ma questo ha segnato un miglioramento, poiché era stato del 13% inferiore al normale la settimana prima che i controlli uscissero.

Com’era prevedibile, le spese per il fitness e i viaggi sono state tra le parti più colpite dell’economia, con palestre e gruppi di fitness che hanno subito una devastante perdita di entrate del 95%.

I risultati sono stati basati su un campione di transazioni di circa 250,000 consumatori australiani.

“Questo ci mostra, ancora una volta, che le misure di stimolo funzionano davvero, questa volta con ottimi dati in tempo reale”, ha affermato il direttore di AlphaBeta Andrew Charlton, che una volta è stato consigliere economico dell’ex primo ministro Kevin Rudd. “Nelle prossime settimane, vedremo se si tratta di un supporto permanente o solo di una sospensione temporanea”.

Gli esperti si preoccupano della combinazione di gioco d’azzardo online, consumo di alcolici

Ma mentre un ulteriore sostegno all’economia è il benvenuto, alcuni esperti australiani sono preoccupati per l’aumento della spesa per alcol e gioco d’azzardo online.

Le persone bevono di più quando sono stressate e ansiose”, Il dottor Stephen Bright, un esperto di dipendenze presso la Edith Cowan University, ha detto Il Sydney Morning Herald. “Potresti pensare in modo intelligente prima di aver bevuto qualche drink. Ma dopo un paio, pensi: ‘Ne butto un paio di centinaia e vedo cosa succede.’”

L’Australia non autorizza i siti di poker e casinò online, sebbene siano disponibili siti esteri e gli esperti si preoccupano anche dell’importo speso per le app di denaro virtuale. Di maggiore preoccupazione sono le scommesse sportive online, che sono legali in Australia e rimangono disponibili anche con la chiusura globale della maggior parte dei principali campionati sportivi.

“Con la cancellazione o il rinvio della maggior parte dei principali campionati sportivi del mondo, l’interesse si è spostato su quelli che rimangono in funzione, come il basket dalla Russia o il calcio dalla Bielorussia, o altri mercati non sportivi, come i movimenti dei tassi di interesse”, un portavoce di TAB disse all’Araldo.

I bookmaker americani non sono stati in grado di allontanarsi così tanto dallo sport, con gli sforzi per offrire scommesse sulle elezioni presidenziali chiuse rapidamente e l’approvazione per eventi di nicchia che vengono online lentamente in diversi stati.

I bookmaker australiani affrontano meno restrizioni, anche se alcuni nel paese non sono sicuri che sia un aspetto positivo.

“Ora vediamo che puoi scommettere sul colore della cravatta [del primo ministro Scott Morrison], sul tempo e sul mercato azionario stesso”, ha detto all’Herald il direttore esecutivo dell’Alleanza per la riforma del gioco d’azzardo Tony Mohr. “Questo è come avere una sanguisuga sulla società, mentre stiamo cercando di combattere una guerra. È il momento peggiore possibile per ostacolare le persone che stanno cercando di tirare avanti”.

Lascia un commento