La partnership con Hard Rock NFL potrebbe mantenere il suo casinò di Atlantic City ai margini delle scommesse sportive

Hard Rock International si sta preparando ad aprire il suo casinò di Atlantic City alla fine di questo mese, ma la partnership della società con la NFL potrebbe impedirle di accettare scommesse su partite di calcio professionistico.

Hard Rock, di proprietà della tribù Seminole della Florida, ha acquistato i diritti di denominazione dello stadio dei Miami Dolphins nel 2016 per 250 milioni di dollari. Il contratto di 18 anni è riservato, ma alcuni si chiedono se potrebbe licenziare l’operatore del casinò dal consentire ai suoi clienti di scommettere sui giochi della NFL.

Durante una riunione sulla licenza davanti alla Commissione di controllo dei casinò del New Jersey, il CEO di Hard Rock International Jim Allen ha affermato che la società ha effettivamente “alcune restrizioni” nel suo accordo sullo stadio con la NFL.

“Abbiamo riesaminato tali restrizioni in base ai nostri accordi riservati con la NFL e alla proprietà dei Miami Dolphins. Il marchio Hard Rock prevede di partecipare a quella particolare sede entro i confini dei nostri trattamenti specifici con la National Football League e i Dolphins”, ha spiegato Allen.

Il progetto Stampa di Atlantic City ha affermato che le molteplici richieste di ulteriori chiarimenti non hanno avuto risposta da parte dei funzionari di Hard Rock.

Politica NFL

La NFL non è mai stata una fan delle scommesse sportive. Il commissario Roger Goodell è rimasto contrario al gioco d’azzardo sul calcio e su altri sport, nonostante i suoi colleghi che guidano altri Big Four (NFL, MLB, NBA, NHL) abbiano apparentemente allentato le loro posizioni.

Goodell si è anche opposto al trasferimento degli Oakland Raiders a Las Vegas per l’inizio della stagione 2020. Tutti tranne un proprietario della NFL approvarono il trasferimento, e questo non era altro che il proprietario dei Dolphins Stephen Ross.

Lo ha detto l’avvocato Irwin Kishner, specializzato in diritto sportivo Stampa di Atlantic City questa settimana sarebbe sorpreso se il contratto dell’Hard Rock con la NFL e i Dolphins non includesse un qualche tipo di disposizione che richiede all’operatore del casinò di stare alla larga dalle scommesse sportive.

“In accordi molto sostanziali, come un accordo sui diritti di denominazione o un importante accordo di sponsorizzazione, non sarebbe insolito avere una disposizione che dice: ‘Questo è soggetto alle regole, ai regolamenti, allo statuto, ecc., della National Football League, ‘”, ha spiegato Kishner. “Sospetterei fortemente che ci fosse una disposizione che coprisse (scommesse sportive) nell’accordo sui diritti di denominazione”.

L’impatto di Atlantic City

Il 28 giugno, l’Hard Rock Atlantic City aprirà le sue porte e svelerà il restyling del casinò da oltre 500 milioni di dollari per trasformare la proprietà dal Trump Taj Mahal in un resort a tema rock ‘n’ roll.

Come ogni altro casinò in città, la direzione afferma che la proprietà Boardwalk è entusiasta di entrare nello spazio delle scommesse sportive. I legislatori del New Jersey stanno attualmente deliberando sui regolamenti per disciplinare le scommesse sportive sulla scia dell’abrogazione del divieto federale di vecchia data da parte della Corte Suprema degli Stati Uniti.

Sebbene i dettagli dell’accordo NFL di Hard Rock non siano completamente noti, il casinò della società ad Atlantic City presumibilmente potrebbe evitare di scommettere su partite di football professionistico per evitare potenziali conflitti. O, per lo meno, evita le scommesse sulle partite dei Miami Dolphins.