La California accetta il patto tribale per il casinò Elk Grove da $ 500 milioni

La tribù Wilton Rancheria del popolo Miwok ha finalmente un patto con lo Stato della California che aprirà la strada alla costruzione di un casinò a Elk Grove, appena a sud di Sacramento. Sarà il primo casinò tribale nella contea di Sacramento.

I termini del patto sono stati concordati dal governatore della California Jerry Brown il 19 luglio e, dopo aver ricevuto la ratifica unanime dal Senato dello Stato, l’Assemblea dello Stato ha approvato il disegno di legge questa settimana, sempre senza contestazione.

È stata una lunga strada verso l’autodeterminazione economica per la Wilton Rancheria, il cui riconoscimento federale come tribù terminò nel 1958. Dopo decenni di battaglie combattute, lo status tribale è stato ripristinato nel 2009, ma senza le sue storiche terre tribali a Wilton, all’estremità sud Elk Grove.

Terre restaurate

Negli ultimi due anni, i leader della tribù hanno spinto per l’approvazione federale per il ripristino di quelle terre in modo da poter costruire un casinò e un complesso alberghiero vicino all’autostrada 99.

La tribù ha dovuto affrontare una dura opposizione e cause legali da parte di residenti, sale da gioco locali e gruppi anti-gioco allo stesso modo, ma nel febbraio di quest’anno, gli Stati Uniti Il Dipartimento degli Interni ha messo 35.92 acri di terreno in trust federale per la Wilton Rancheria.

Ora, dopo aver finalmente ricevuto la piena approvazione legislativa, il presidente della tribù Raymond Hitchcock si è detto “estatico” e sperava che il patto e il casinò avrebbero portato “sostenibilità economica e autosovranità” alla tribù.

Tra i 750 membri della tribù c’è una disoccupazione superiore al 60 per cento, un tasso di reddito medio ben al di sotto della soglia di povertà e un tasso di laurea di appena il 14 per cento. Circa il 38% della tribù vive senza assicurazione sanitaria. Il progetto del casinò promette di portare alloggio, assistenza sanitaria, borse di studio e altri benefici ai membri della tribù.

L’opposizione resta

Il compatto consente alla tribù di ospitare 2,500 slot machine nel casinò proposto. In cambio, pagherà il 6% delle entrate lorde di gioco dalle sue slot in un fondo che condivide le entrate con le tribù senza casinò.

Il progetto da 500 milioni di dollari è finanziato da Boyd Gaming e sarà costruito sul sito di un centro commerciale abbandonato sulle terre restaurate della tribù. Propone un casinò di 110,000 piedi quadrati, una torre alberghiera di 302 camere, diversi ristoranti, un centro benessere e il più grande spazio per convegni nella regione al di fuori del centro di Sacramento.

Tuttavia, l’opposizione non è completamente evaporata. Il gruppo di controllo del gioco d’azzardo Stand Up California ha dichiarato che sfiderà il progetto nei tribunali federali, mentre una causa intentata da un gruppo di residenti locali sostiene che i funzionari della città si siano accordati con i leader tribali per proteggere il casinò.