La bancarotta di Caesars ha impedito gli investimenti nelle proprietà della società ad Atlantic City, afferma il regolatore del gioco

Gli azionisti di Caesars hanno votato questa settimana per approvare la fusione di due delle sue società operative, un passo che avvicina il conglomerato dei casinò all’uscita dal fallimento del Chapter 11.

Questa è una buona notizia per due dei suoi resort di Atlantic City, che hanno sofferto a causa dell’insolvenza ricevendo molto meno capitale dalla sua organizzazione madre per progetti di miglioramento in corso.

La Division of Gaming Enforcement (DGE) del New Jersey ha dichiarato in un recente rapporto che le entrate hanno sofferto a Caesars Atlantic City e Bally’s Atlantic City a causa del fallimento. Insieme, i due vicini resort Boardwalk hanno speso solo $ 176 milioni tra il 2008 e il 2017 in miglioramenti, molto meno dei restanti casinò della città.

L’altro resort di Caesars ad Atlantic City, Harrah’s, è stato escluso dal deposito del capitolo 11 della società. La proprietà del Marina District ha speso oltre 215 milioni di dollari in miglioramenti nello stesso periodo.

“Il livello relativamente basso delle spese in conto capitale è, secondo la divisione, uno dei motivi per cui i ricavi netti di Caesars AC e Bally’s rimangono ben al di sotto dei livelli storici”, afferma il rapporto del DGE.

Il regolatore del gioco ha inoltre affermato che le spese in conto capitale delle proprietà per il 2017 e il 2018 sono insufficienti per fornire “una spinta tanto necessaria alle loro posizioni competitive”.

Il colpo più duro di Bally

Le entrate del gioco sono aumentate ad Atlantic City nel 2017, i sette casinò terrestri riportano un guadagno cumulativo del 9.6% da inizio anno, escludendo la vittoria dell’ex Trump Taj Mahal. Il Caesars Palace sta giocando un ruolo di primo piano nell’ondata, poiché la sua vincita al casinò è aumentata del 17% nei primi sei mesi dell’anno.

Ma da Bally’s è tutta un’altra storia. Il resort è l’unico casinò del New Jersey in rosso nel 2017, con entrate in calo dello 0.9%.

Caesars Atlantic City va leggermente meglio. Fino a giugno 2017, il casinò ha vinto $ 162.4 milioni. Ciò equivale a un calo del 40.6 percento rispetto al dato del 2011.

In confronto, Borgata ha guadagnato 388.8 milioni di dollari in vincite di gioco totali quest’anno. A questo punto nel 2011, aveva raccolto $ 320.4 milioni.

Investimenti in arrivo?

Atlantic City è apparentemente emersa dal suo fondo economico.

Nel 2006, i casinò hanno vinto 5.2 miliardi di dollari. Nel 2015, hanno guadagnato meno della metà a $ 2.5 miliardi. Le entrate sono aumentate nel 2016 a $ 2.6 miliardi ed è in crescita per un altro anno.

Martedì, gli azionisti di Caesars, come previsto, hanno approvato la fusione di Caesars Entertainment Corp con Caesars Acquisition Company in Caesars Entertainment Operating Company (CEOC). Nell’ambito della ristrutturazione, le operazioni di gioco saranno gestite da CEOC, mentre le proprietà fisiche del conglomerato cadranno in un fondo di investimento immobiliare (REIT).

La mossa avvicina la società all’uscita dalla bancarotta e dà ai creditori il controllo delle sue attività fisiche. Una volta libero dal capitolo 11, CEOC sarà in grado di indirizzare più capitale a Caesars e Bally’s.

Il CEO Mark Frissora ha recentemente dichiarato pubblicamente riguardo ad Atlantic City: “Ci sentiamo molto bene nel continuare a investire. Pensiamo che il futuro sia luminoso”.