Japan Casino Bill è improbabile che passi la dieta nazionale fino al 2018

Il disegno di legge del casinò giapponese attualmente in fase di elaborazione nella Dieta nazionale potrebbe essere ritardato dalle imminenti elezioni anticipate che dissolveranno la camera legislativa inferiore del parlamento.

Lunedì, il primo ministro Shinzo Abe ha annunciato che ci saranno le elezioni per sostituire i 475 membri della Camera dei rappresentanti. La votazione avverrà il 22 o il 29 ottobre, data più probabile la prima.

La decisione di introdurre una nuova camera significa che l’approvazione del progetto di legge sul resort integrato dei casinò sarà quasi certamente rimandata al nuovo anno.

Ai sensi dell’articolo 7 della Costituzione giapponese, i primi ministri sono in grado di sciogliere l’appartenenza alla Camera dei rappresentanti prima della fine prevista dell’intero mandato della camera. Solo una volta dalla seconda guerra mondiale un primo ministro non ha sciolto la casa.

Contrattempo del casinò

Secondo quanto riferito, Abe cercherà di sostenere i candidati che si concentrano sull’istruzione, così come quelli che potrebbero approvare un emendamento costituzionale per aumentare l’autodifesa del paese. Potrebbe anche prendere in considerazione la volontà di un legislatore di votare a favore del disegno di legge del casinò.

Conosciuto come IR Implementation Bill, la Dieta del Giappone ha elaborato la legislazione sul gioco d’azzardo commerciale per mesi.

La gente del posto sarà limitata al numero di volte che possono visitare il casinò e potrebbe anche essere costretta a pagare biglietti d’ingresso che potrebbero arrivare fino a $ 100.

MGM Resorts, uno dei primi per una licenza, prevede di aprire il suo casinò in Giappone nel 2025.

Altre cattive notizie?

Quando il Giappone ha rivelato per la prima volta che avrebbe liberalizzato il gioco d’azzardo, quasi tutti i principali attori del settore hanno apprezzato la notizia. Uno dei paesi più popolati del pianeta, e anche uno dei più ricchi, operatori tra cui Las Vegas Sands, MGM, Wynn Resorts, Hard Rock, Caesars, Melco e Galaxy Entertainment hanno espresso grande interesse per la costruzione nel Paese del Sol Levante.

Alcuni hanno persino affermato che sarebbero disposti a investire fino a $ 10 miliardi in un resort. Ma poiché i dettagli sono trapelati, l’entusiasmo sta calando.

Ritardare il passaggio del conto del casinò almeno al 2018 è un altro sviluppo indesiderato per l’industria che sta aspettando pazientemente i dettagli. Mentre la popolarità di Abe continua a diminuire e il suo Partito Liberal Democratico perde seggi, aumentano le possibilità che il conto del casinò giapponese venga accantonato.

Un sondaggio di luglio mostra che la popolarità di Abe è ora inferiore al 30%.