Jack Entertainment ha multato $ 200,000 in Ohio per Lax Security

La Commissione di controllo dei casinò dell’Ohio (OCCC) ha annunciato questa settimana di aver emesso una rara multa per non conformità a Jack Entertainment, proprietario dei casinò Jack Cleveland e Jack Cincinnati e al racino Jack Thistledown nello stato.

L’operatore ha accettato una multa di $ 200,000 per 13 casi in cui ha consentito ai minori di accedere al suo casinò di Cleveland e per aver concesso a troppi dei suoi dipendenti l’accesso a un programma di gestione del computer che consente il monitoraggio delle finanze e dell’attività dei giocatori.

L’OCCC ha affermato che un audit aveva scoperto che “le persone sbagliate” avevano accesso al programma.

“Solo alcune persone dovrebbero essere in grado di inserire e modificare i dati”, ha affermato la portavoce dell’OCCC Jessica Franks. “Continuavano a dirci che era stato risolto e i nostri revisori hanno scoperto che non lo era. Come parte dell’accordo transattivo, Jack assumerà una terza parte indipendente per eseguire una verifica speciale del programma di gestione del computer per assicurarsi che sia conforme”.

Personale di sicurezza non all’altezza

Per quanto riguarda i casi di clienti minorenni sulla proprietà, l’OCCC ha simpatizzato per il fatto che la posizione del casinò (in una piazza pubblica nota, fantasiosamente, come Public Square) ha reso difficile controllare i suoi molteplici ingressi. Ma ha scoperto, alla fine, che “il personale di sicurezza non stava seguendo le procedure che dovrebbero essere seguite per escludere le persone”.

Secondo il regolamento, chiunque abbia un’età inferiore ai 30 anni deve far controllare il proprio documento d’identità alla porta.

Le multe sono rare in Ohio perché l’OCCC generalmente cerca di lavorare con gli operatori per risolvere i problemi”, ha affermato Franks.

“Riconosciamo l’importanza delle questioni identificate dalla Commissione di controllo dei casinò dell’Ohio e prendiamo sul serio la nostra conformità con le loro importanti politiche e procedure operative”, ha affermato Matt Cullen, CEO di Jack Entertainment, in una dichiarazione ufficiale. “Abbiamo rapidamente adottato misure per rispondere a questi problemi e continueremo a lavorare con la Commissione per garantire una conformità continua”.

Pericolo per i bambini

Dai minori che entrano al Jack Cleveland, alla proposta ancora più allarmante di un minore che viene lasciato fuori dal Jack Cleveland, in un’auto bollente, mentre papà gioca d’azzardo.

John Pierre McCallister, 28 anni, di Akron, Ohio, è stato accusato giovedì di aver messo in pericolo i bambini dopo aver presumibilmente lasciato il figlio di tre anni della sua ragazza nella sua auto al terzo piano del parcheggio del casinò lo scorso sabato.

Gli agenti di polizia sono stati allertati della situazione da un membro preoccupato del pubblico. McCallister aveva un forte odore di alcol quando è stato arrestato mentre tornava al veicolo.