Il proprietario di 13 Macao cambia nome in South Shore Holdings, l’hotel mira all’apertura di aprile

La saga dei 13 casinò di Macao continua. In un avviso depositato questa settimana alla Borsa di Hong Kong, la società madre del progetto afferma che sta ribattezzando la sua società di investimento South Shore Holdings Ltd.

Situato a sud della striscia di Cotai, nel villaggio di Coloane a Macao, lo sviluppatore Stephen Hung ha raccolto fondi per costruire il resort ultra-lusso da 1.6 miliardi di dollari attraverso la sua società The 13 Holdings.

Il cambio di identità aziendale consiste nel “fornire una chiara definizione” e un’organizzazione aziendale più semplice. Gli azionisti riceveranno i successivi certificati di sicurezza con il nuovo nome.

Gli investitori hanno visto precipitare la loro valutazione delle azioni The 13 negli ultimi anni. La società è passata da più di 100 HKD ($ 12.75) nel 2014 a appena 29 centesimi il mese scorso.  

Andare a sud finanziariamente

Stephen Hung, un ex dirigente di Merrill Lynch la cui famiglia ha guadagnato miliardi nel settore immobiliare, ha attirato un’ondata di investitori nel 2013 quando ha annunciato l’intenzione di costruire “il casinò resort più lussuoso del mondo” a Macao.

L’enclave di gioco speciale della Cina aveva appena registrato un record di 45 miliardi di dollari di entrate lorde di gioco e gli investitori di tutto il mondo volevano una mano nel gioco. Ma poi è arrivata la repressione del presidente della Repubblica popolare Xi Jinping sui gruppi di VIP junket che secondo quanto riferito fornivano schemi per i ricchi del paese per spostare denaro dal controllo pesantemente tassato del governo.

Ma quando gli azionisti hanno iniziato a fuggire, i soldi si sono prosciugati. Hung ha poi venduto la sua partecipazione di maggioranza in Paul Y Engineering per continuare a finanziare The 13. Hung si è dimesso dalla società il mese scorso.

Il resort ha perso diverse aperture proposte e il mese scorso The 13 ha rivelato che il suo casinò non inizierà probabilmente le operazioni fino a marzo del 2019.

I funzionari della società affermano che il casinò sarà adattato al “mercato di massa ad alta posta in gioco”. Il piano di gioco boutique sarà caratterizzato da 66 tavoli e 50 slot machine.

Apertura di aprile

Il 13 prevede di aprire il suo hotel di sole suite da 200 camere il mese prossimo. Ma Bloomberg Intelligence L’analista di gioco Margaret Huang non crede che il cliente benestante che la proprietà cerca rimarrà lì senza un casinò.

Il 13 si trova a circa mezzo miglio a sud del casinò più a sud della Cotai Strip, dove resort multimiliardari sparpagliano la via principale. Gli high roller potrebbero preferire essere serviti 13 ore su XNUMX in una di quelle proprietà invece di essere portati avanti e indietro per The XNUMX, anche se in una Rolls-Royce.

Coloane è considerata una tregua dagli sfarzosi resort di Macao. Numerosi hotel, molto più piccoli dei resort di Macao e Cotai, sono pensati per famiglie e coppie che cercano di sfuggire all’attività frenetica dei casinò.  

Pedro Evaristo, direttore dell’hotel di Pousada de Coloane, un maniero di 28 camere, ha detto al <i>South China Morning Post </i> del Village, “Tutto a Macao sta diventando più grande, ma noi rimarremo gli stessi.