Il potente assessore di Chicago Pat O’Connor dice che è tempo per la città di legalizzare i terminali di videogiochi

Il consigliere di lunga data di Chicago Pat O’Connor (D-40th Ward) afferma che è tempo per la città di abbracciare i terminali per videogiochi (VGT) e raccogliere i benefici finanziari del gioco d’azzardo regolamentato.

O’Connor, che è il capogruppo del sindaco di Chicago Rahm Emanuel nel consiglio comunale, è stato un fedele alleato del sindaco. Ma la sua decisione di sostenere i VGT è in netto contrasto con l’amministratore delegato della città.

“Anche se un casinò è certamente qualcosa che le persone stanno guardando, mancano diversi anni”, ha detto O’Connor al Chicago Sun-Times questa settimana. “Questo è un potenziale molto più immediato.”

O’Connor, che presiede anche il Comitato delle finanze del consiglio comunale, afferma che le entrate fiscali del gioco potrebbero essere utilizzate per affrontare il terribile programma pensionistico della città. “È una fonte di entrate che, in questo momento, sta succedendo sotto i nostri nasi non sfruttata”, ha detto.

Regolamentare e Fiscale

Gli abitanti di Chicago sanno che i videogiochi sono già diffusi in tutta la città. I dispositivi delle “lotterie” che si trovano nei negozi di alimentari delle stazioni di servizio, nelle lavanderie a gettoni, nei bar e nei ristoranti pagano di tutto, dal credito del negozio al freddo, denaro contante – quest’ultimo è illegale.

O’Connor afferma che la regolamentazione delle VGT consentirebbe alla città di tassare anche le vincite.

Non è una panacea. Ma la maggior parte delle persone sta dicendo che in minima parte, guarderesti a $ 80 milioni all’anno come potenziale reddito”, ha spiegato O’Connor. “Il Consiglio potrebbe non essere d’accordo con me. Il sindaco sicuramente non è d’accordo con me. Ma in realtà parlando, quello è un posto legittimo in cui guardare”.

I democratici controllano fortemente Chicago. Dei 50 seggi del Consiglio comunale, 49 sono democratici, uno indipendente e uno repubblicano.

Sono più di una dozzina i candidati che lottano per diventare il successore di Emanuel, che non cerca una terza volta dopo quest’anno. Chi vince sarà quasi certamente un democratico. L’ultimo non democratico a ricoprire la carica fu William Hale Thompson negli anni ‘1920.

Problema di pensione

Chicago ha più della sua giusta dose di problemi. Insieme alla violenza, uno degli ostacoli più significativi che i politici stanno cercando di superare è l’escalation del programma pensionistico sottofinanziato della Windy City.

È un problema non isolato a Chicago, ma nell’Illinois nel suo insieme. Il numero di passività pensionistiche non finanziate dello stato ammonta a 133 miliardi di dollari.

Emanuel aveva chiesto al consiglio comunale di emettere fino a $ 10 miliardi di obbligazioni pensionistiche per fornire capitale immediato. In seguito ha detto che avrebbe lasciato la decisione al suo successore, che sarà eletto questo novembre.

Il sindaco si è a lungo opposto al gioco d’azzardo, ma alla fine dell’anno scorso ha leggermente alleggerito la sua posizione quando ha invitato l’Assemblea generale dell’Illinois a legalizzare la marijuana ricreativa e i casinò commerciali.

“Se lo stato segue questa strada, quelle risorse possono e dovrebbero essere utilizzate per consolidare ulteriormente le nostre pensioni senza chiedere di più ai contribuenti di Chicago”, ha affermato Emanuel. “Se adottiamo tutte queste misure, modificando la costituzione per emettere obbligazioni a un casinò per la marijuana ricreativa, ridurremo drasticamente ciò che viene chiesto ai nostri contribuenti”.

Lascia un commento