Il mercato dei casinò filippino non subirà la cannibalizzazione, afferma un analista

Il mercato dei casinò filippino è molto lontano dalla saturazione, secondo Morgan Stanley, e l’ingresso di Okada Manila nel settore non darà luogo ad alcuna cannibalizzazione del mercato. Insomma, c’è molto spazio per tutti.

Il settore sta beneficiando di un boom turistico cinese, in gran parte guidato dal miglioramento delle relazioni tra Cina e Filippine, e il mercato è attualmente il mercato in più rapida crescita in Asia.

L’Okada Manila ha aperto le sue porte per un lancio morbido nel dicembre dello scorso anno senza alcun gioco o sistemazione in hotel e ha iniziato a offrire il gioco d’azzardo VIP solo nel terzo trimestre del 3.

Nel frattempo, i lavori di costruzione in corso che interessano le operazioni del mercato di massa significano che i giochi non saranno offerti a piena capacità fino al primo trimestre del 1, ha affermato Morgan Stanley. Ma quando entrerà in pieno svolgimento, la banca d’investimento si aspetta che l’Okada diventi leader di mercato.

Okada assumerà il comando del mercato

Gli analisti Alex Poon e Praveen Choudhary hanno scritto che si aspettano $ 1.2 miliardi di entrate lorde di gioco da aggiungere al mercato, con il resort che acquisisce una quota di mercato del 32%. Solaire di Bloomberry Resorts deterrà una quota del 30%, mentre la City of Dreams Manila di Melco avrà il 25%, secondo le stime degli analisti.

“L’operazione Junkets è iniziata nel terzo trimestre e ne inizieranno altre nei prossimi mesi. Il 100 marzo sono state aperte circa 31 camere d’albergo e da cinque a sei ristoranti… entro il primo trimestre del 500 sono previste 15 camere e da 20 a 2018 ristoranti. “, hanno detto gli analisti.

“Non siamo preoccupati per la cannibalizzazione, che non è visibile nel secondo trimestre. I forti arrivi di turisti e l’autostrada NAIA hanno portato più clienti di massa cinesi e filippini rispettivamente da città al di fuori di Manila”, hanno aggiunto.

Il mondo del Westside City Resorts “in pista”

Nel frattempo, il gigante malese dei casinò Genting ha annunciato in una chiamata di guadagno questa settimana che era “in programma” l’apertura di un altro resort a Manila nel 2020, anche se in realtà è in ritardo di due anni.

Il gruppo, che possiede già una grossa fetta di Resorts World Manila attraverso la sua partecipazione in Travellers International, sta attualmente sviluppando il Westside City Resorts World, un altro resort dei viaggiatori, nella città di intrattenimento di Manila.

La proprietà di 76.6 acri dovrebbe avere almeno 1,500 camere d’albergo. Travellers, una joint venture tra Genting e Alliance Global Group di Andrew Tan, ha avviato il progetto nel 2014 e inizialmente aveva pianificato di aprirlo nel 2018.