Il Madison Square Garden acquista una quota di controllo nel franchising di eSports Counter Logic

La società dietro al Madison Square Garden sta aggiungendo gli eSports al suo portafoglio di offerte di intrattenimento dal vivo acquistando una partecipazione di controllo in Counter Logic Gaming, la più antica e una delle più riuscite League of Legends (LoL) organizzazioni.

Counter Logic è stata fondata nel 2010 come team di LoL. Da allora ha vinto due tornei della League of Legends Championship Series nordamericani, la competizione principale fondata nel 2013. Da allora l’azienda si è ramificata e ora ha squadre che competono in altri giochi popolari, tra cui alone, Counter-Strike: Global Offensivee Call of Duty.

L’acquisto della Madison Square Garden Company mette il gruppo eSports sotto lo stesso ombrello aziendale delle iconiche franchigie sportive di New York Knicks e Rangers e consente alle squadre di videogiochi di chiamare la famosa arena di Midtown Manhattan la sua casa.

“Abbiamo esplorato attivamente le opportunità per migliorare il portafoglio di esperienze live di MSG”, ha affermato David O’Connor, presidente della Madison Square Garden Company. “Siamo stati molto interessati agli eSport, che riteniamo abbiano il potenziale per generare una crescita significativa”.

Negoziate al NASDAQ, le azioni MSG hanno mostrato poca o nessuna reazione all’acquisizione. I termini dell’accordo non sono stati resi noti.

Convalida degli eSport

Le competizioni di videogiochi risalgono agli anni ‘1970, ma gli eSports hanno davvero preso piede negli anni ‘1990, quando i personal computer hanno portato i giochi online. La Corea del Sud è in gran parte accreditata per la creazione di tornei globali, che da allora si sono generati negli eSports.

Con l’emergere del settore, gli eSport hanno rapidamente attirato l’attenzione dei campionati sportivi più tradizionali.

A maggio, la National Basketball Association ha annunciato la formazione della NBA 2K eLeague, in cui 17 squadre di eLeague, che rappresentano le franchigie effettive della NBA, si sfideranno in una stagione di 82 partite.

“È una buona opportunità per raggiungere i fan più giovani in un modo diverso e, si spera, incorporarli nella nostra base di fan”, ha detto il CEO dei Philadelphia 76ers Scott O’Neil all’inizio di quest’anno.

Lo sportsbook William Hill del Downtown Grand è diventato il primo centro di eSport con licenza a novembre. Il Neonopolis, anch’esso una proprietà nel centro di Las Vegas, ha recentemente aperto la Millennial eSports Arena, uno spazio di 15,000 piedi quadrati che può ospitare 500 persone.

E l’hotel-casinò Luxor della Strip è in procinto di trasformare uno dei suoi locali notturni in un luogo di eSports.

L’esperienza diretta di MSG

Due anni fa, il Madison Square Garden ha ospitato le finali estive della North American League of Legends Championship Series, vinte da Counter Logic. Apparentemente i funzionari aziendali hanno apprezzato ciò che hanno visto e hanno svolto le loro ricerche sugli eSport, che si prevede varranno 1.5 miliardi di dollari a livello globale entro il 2020.

MSG afferma che la sua acquisizione ha lo scopo di “contribuire a influenzare e plasmare il futuro degli sport professionistici”. Counter Logic è uno dei gruppi di eSports più popolari, con milioni di fan sui suoi social media e piattaforme online.

Il Madison Square Garden spera di unire questi seguaci con la sua “fanatica base di fan globali” per promuovere gli eSport. Il Giardino ha fatto da cornice ad alcuni dei momenti più iconici della storia dello sport e dello spettacolo. Apparentemente MSG ritiene che gli eSports siano pronti a salire sul palco.