Il governatore del Massachussets firma un disegno di legge che consente ai casinò di servire alcolici fino alle 4 del mattino

Ultima chiamata? Non così in fretta nei futuri casinò del Massachusetts, che di recente hanno allungato le ore di consumo con una rapida firma del governatore. Ma prima che qualcosa diventi ufficialmente effettivo, alcuni legislatori chiedono che il provvedimento venga sospeso.

Il governatore repubblicano Charlie Baker lunedì ha firmato un budget che consente a due casinò pianificati di richiedere licenze che garantiscano loro il diritto di servire alcolici fino alle 4 del mattino. Attualmente, la legge statale impone a tutte le aziende di interrompere la fornitura di bevande alle 2 del mattino.

Il Wynn Boston Harbor, la cui apertura è prevista per il 2019, ha richiesto la disposizione, che si applicherà anche alla MGM Springfield in costruzione, che dovrebbe aprire nel 2018.

Ma il senatore dello stato democratico Stan Rosenberg ha espresso una veemente opposizione al cambiamento di legge, citando problemi di sicurezza e ingiustizie nei confronti di bar e ristoranti che dovrebbero comunque rispettare l’orario di chiusura delle 2 del mattino.

Ha anche affermato di essere infastidito dai mezzi con cui la misura è stata inserita in una versione della Camera del budget statale di 39.43 miliardi di dollari, approvato ad aprile, che consente al cambiamento di legge di procedere senza un’audizione pubblica.

Il Massachusetts ha legalizzato il gioco d’azzardo da casinò in stile Las Vegas approvando l’Expanded Gaming Act nel 2011, che consentiva la licenza di due resort, ma includeva anche una disposizione secondo cui le future proprietà avrebbero dovuto smettere di servire alcolici tra le 2:8 e le XNUMX:XNUMX.

Vantaggio competitivo

I funzionari del Wynn, che stanno aprendo il Wynn Boston Harbor da 2.4 miliardi di dollari nel 2019, hanno affermato che il cambiamento era necessario per attirare i clienti e soddisfare le loro aspettative per il servizio cocktail 24 ore su XNUMX, come è disponibile a Las Vegas.

L’orario prolungato fino alle 4 del mattino è stato visto come un compromesso praticabile.

Un portavoce dell’MGM Springfield da 950 milioni di dollari ha affermato di non aver avuto alcun ruolo nella modifica della legge statale e di non aver ancora deciso se si applicherà un’esenzione dell’ultima chiamata dalle autorità di regolamentazione del gioco.

“MGM Springfield sta valutando l’opportunità di prolungare le ore alcoliche fornite dal legislatore”, ha dichiarato la portavoce del casinò Carole Brennan in una nota. “Lavoreremo con la città di Springfield e la Massachusetts Gaming Commission per promuovere una politica che garantisca il successo delle operazioni di MGM Springfield sia per la comunità che per i nostri ospiti”.

Problemi di sicurezza

I critici della legge hanno affermato che fornisce un vantaggio ingiusto ai resort e toglierà gli affari a bar e ristoranti, che devono smettere di servire i clienti alle 2 del mattino. Rosenberg è anche preoccupato per la politica che impone il business del gioco.

“L’industria inizierà a guidare l’impresa piuttosto che i regolamenti del Commonwealth”, ha detto Rosenberg in un’intervista radiofonica. “Stiamo parlando di un vantaggio ingiusto per un’impresa che ha già la capacità di attirare molte persone fuori da quelle piccole attività di Main Street”.

Rosenberg non è l’unico funzionario del governo a esitare davanti alla legge. Il sindaco di Boston Martin Walsh, così come i capi della polizia e gli attivisti della comunità, affermano di temere che i bevitori lasceranno un bar o un ristorante per andare in un casinò e continuare a bere per altre due ore.

“La mia preoccupazione è che le persone che bevono fino a tardi lasciano il casinò e salgono su un veicolo a motore”, ha detto Brian Kyes alla polizia di Chelsea al Boston Herald. “La mia preoccupazione è per la sicurezza pubblica”.