Il giorno di apertura inizia la stagione MLB destinata a essere dominata dalle squadre d’élite

Per milioni di appassionati di baseball, non c’è periodo dell’anno migliore dell’Opening Day. Quest’anno, ogni squadra della MLB avrebbe dovuto giocare giovedì, dando il via alla stagione per l’intero campionato in una volta.

In realtà, alcune squadre vedranno iniziare la loro stagione venerdì, poiché il tempo ha annullato le partite di baseball a Detroit e Cincinnati. Ma i fan degli Stati Uniti (e di Toronto) potranno dare una prima occhiata ai loro nuovi roster il giorno successivo o giù di lì. E mentre tutti iniziano al primo posto con lo stesso record di 0-0 il giorno di apertura, non rimarrà così a lungo.

La stagione MLB 2018 sembra essere quella in cui la crescente parità dell’ultimo decennio potrebbe essere buttata fuori dalla finestra. Una manciata di “superteam” sembra pronta a dominare la corsa per le World Series quest’anno, con la maggior parte delle aspettative che scelgono le stesse sei squadre come le loro scelte per vincere i titoli di divisione.

Astros pronto a ripetere

Qualsiasi discussione sulla prossima stagione deve iniziare con il campione in carica Houston Astros, che è un co-favorito 6/1 per vincere le World Series a William Hill. Gli Astros sono la scelta comune per vincere l’American League West, con molte persone che pensano che la loro squadra sia ancora migliore quest’anno.

Con Justin Verlander e Gerrit Cole in cima alla rotazione per l’intera stagione quest’anno e una formazione assolutamente spaventosa, Houston potrebbe benissimo essere la migliore squadra del campionato in questa stagione, con solo Mike Trout e i Los Angeles Angels (25/1 per vincere il World Series) che hanno avuto un tiro esterno per minacciarli per il titolo di divisione.

I Cleveland Indians (15/2) hanno quasi la stessa probabilità di scappare con l’AL Central. Guidati dalla difesa del vincitore del Cy Young Award Corey Kluber e da un bullpen dominante, gli indiani dovrebbero avere più che abbastanza per tenere a bada una squadra migliorata dei Minnesota Twins (50/1).

La migliore gara dell’American League dovrebbe arrivare nell’AL East, dove i New York Yankees (6/1) sono leggermente favoriti sui Boston Red Sox (14/1). Gli Yankees hanno aggiunto l’MVP della National League Giancarlo Stanton alla loro già potente formazione, ma sono forse un po’ indietro rispetto agli Astros e agli Indians quando si tratta del loro staff di lanciatori.

Nel frattempo, Boston è un po’ più equilibrata dopo aver aggiunto JD Martinez alla loro formazione, anche se non hanno la profondità di talento di cui gode New York.

I Dodgers non si accontenteranno più del secondo

Nella National League, i Los Angeles Dodgers (6/1) entrano nell’Opening Day come squadra da battere e sono fortemente favoriti per vincere il titolo della NL West. Mentre i San Francisco Giants (28/1) hanno cercato di rafforzare le loro possibilità firmando free agent veterani (in un momento in cui la lega nel suo insieme sta andando molto più giovane), i Dodgers stanno riportando più o meno la stessa squadra che ha vinto 104 giochi ed è venuto fuori solo un gioco in meno di un titolo delle World Series quest’anno, e non c’è motivo di pensare che non possano tornare di nuovo lì.

I Chicago Cubs (9/1) sono la scelta chiara nella NL Central, poiché la loro già formidabile squadra è stata migliorata solo con l’aggiunta del lanciatore stellare Yu Darvish. Se si verifica una sorpresa nella Central Division, probabilmente verrà dai Milwaukee Brewers (28/1), che stanno cercando realisticamente di contendersi un posto come Wild Card quest’anno.

Infine, i Washington Nationals (10/1) continuano ad essere la classe della NL East, con giovani e talenti sia nella loro rotazione che in tutta la loro formazione. La loro più grande sfida potrebbe venire da un ringiovanito New York Mets (33/1) che ha subito un flusso apparentemente infinito di infortuni lo scorso anno.