Il giocatore arrabbiato attacca la slot machine del casinò Bayou

Un giocatore d’azzardo, che indossava una giacca mimetica, è entrato nel Cypress Bayou Casino Hotel apparentemente pronto a combattere.

La polizia tribale in Louisiana sta ancora cercando l’uomo che ha preso a pugni una slot machine  – causando circa $ 500 di danni – prima di fuggire dall’area in auto. Le telecamere di sorveglianza del casinò hanno catturato il sospetto sul fatto.

La polizia di Chitimatcha non ha rilasciato commenti sull’incidente quando è stata contattata venerdì.

Tutto ciò che si sa è che il sospettato indossava una giacca mimetica.

Nuda verità sul sospetto di casinò Casino

Lo scorso giugno, Terrence Roquemore, 24 anni, di DeBerry Texas, è entrato nella sala da gioco del casinò Diamond Jacks Louisiana a Bossier City, a culo nudo.

Quando si è rifiutato di andarsene, la sicurezza del casinò e diversi agenti di polizia hanno messo all’angolo l’uomo nudo, che ha iniziato a lanciare sedie e urlare.

Uno spray chimico non ha domato Roquemore. Ha cercato di fuggire quando gli agenti gli hanno sparato addosso dei beanbag, prima di buttarlo a terra. Le sue gambe erano legate ed era ammanettato mentre era accasciato – ancora nudo – su una sedia a rotelle. 

In una storia più sporca, nel 2017, il JACK Cincinnati Casino ha rimosso un giocatore di poker dopo che presumibilmente si era sporcato i pantaloni al tavolo.

Le nuove slot high-tech sono fragili

Nel Queens, New York, i giocatori d’azzardo al Resorts World Casino sembravano essere su una slot machine, una serie di danni pluriennali, fonti della polizia hanno riferito al New York Post.

Dalla sua apertura nell’ottobre 2011 fino alla fine dello scorso agosto, la polizia ha effettuato 491 arresti per atti criminali al casinò, la maggior parte dei quali relativi a attacchi contro le slot machine.

“Sono molto fragili e sono facili da rompere”, ha detto una fonte della polizia.

Nel 2012, il New York Times ha citato una guardia di sicurezza del casinò, Mike Persaud, che “succede tre, quattro volte alla settimana, e questo è solo durante il mio turno”.

Marcus Prater, direttore esecutivo dell’Associazione dei produttori di apparecchiature da gioco, ha detto The Times tali attacchi avvengono nei casinò di tutta la nazione. Le macchine più recenti e ad alta tecnologia sono particolarmente vulnerabili a danni costosi.

Sembra che molti dei colpevoli siano sconvolti dopo non aver vinto alle slot. Quindi, lo tirano fuori su una macchina. Ma non è solo un pugno. A volte le macchine sono preso a calci.

“Francamente sono rimasto un po’ sorpreso quando ho visto i numeri”, Richard Brown, il procuratore distrettuale del Queens, ha detto del numero di crimini. “L’ultima cosa che mi aspettavo era che avremmo avuto dei clienti che prendevano a pugni le macchine. Immagino che presumano che le macchine non reagiranno”.

Lascia un commento