Il disegno di legge sulle scommesse sportive del Kentucky passa al comitato della Camera, ma le probabilità di approvazione legislativa rimangono lunghe

Una legge sulle scommesse sportive del Kentucky ha approvato questa settimana una commissione della Camera statale con il sostegno unanime, ma affinché la legislazione un giorno diventi legge, lo statuto avrà bisogno del sostegno di entrambi i lati della navata politica.

House Bill 175 – introdotto dal rappresentante Adam Koenig (R-Erlanger) – permetterebbe ai Kentuckiani di scommettere sugli sport negli ippodromi statali, Kentucky Speedway, e tramite app mobili. Per scommettere online, gli utenti dovrebbero prima registrarsi di persona in uno dei bookmaker approvati.

Le scommesse sportive sarebbero tassate al 9.75 percento sulle entrate terrestri e al 14.25% sulle scommesse mobili. HB 175 legalizzerebbe inoltre il poker online e i fantasport giornalieri.

Il Kentucky House Committee on Licensing, Occupations, and Administrative Regulations ha votato mercoledì 14-0 per approvare la legislazione. Si passa ora al piano della Camera per la piena considerazione.

Quote Bill Scommesse Sportive

Il Kentucky è uno dei soli 10 stati che non ha casinò commerciali o tribali.

La popolazione conservatrice – che non vota per un Democratico alle elezioni presidenziali dal 1996 – è tradizionalmente contraria al gioco d’azzardo. Koenig ha detto che non è sicuro che ci siano i voti per approvare la legge. 

Stiamo parlando con le persone e contiamo i voti mentre parliamo”, ha detto Koenig Casino.org.

Affinché HB 175 passi e si trasferisca al Senato del Kentucky, 61 dei 100 membri della Camera dovranno votare a suo favore.

Il Kentucky, come molti stati degli Stati Uniti, ha una crescente crisi delle pensioni pubbliche. Si stima che nei prossimi tre decenni saranno sottofinanziati oltre 39 miliardi di dollari. Le entrate fiscali delle scommesse sportive non colmeranno questo colossale divario, ma sarebbero comunque utili.

Commonwealth Economics, una società di ricerca con sede a Lexington, ha scoperto che se il Kentucky legalizzasse le scommesse sportive prima dei suoi vicini, lo stato beneficerà fino a 48 milioni di dollari all’anno di proventi fiscali. Tuttavia, se le operazioni si espandono al di fuori della West Virginia, dove le scommesse sportive sono già operative in stati come Tennessee, Ohio, Virginia e Illinois, l’agevolazione fiscale del Kentucky scende a soli 20 milioni di dollari all’anno.

Il Dakota del Nord fa progressi

La legislazione in North Dakota per autorizzare il gioco d’azzardo sportivo presso le organizzazioni di beneficenza è passata questa settimana alla Camera di Stato con un voto di 52-38. I giochi di beneficenza nello stato attualmente includono tabs, bingo e blackjack.

Il voto della Camera bassa sposta lo statuto al Senato per l’esame. Le tasse sulle scommesse sportive oscillerebbero a seconda delle entrate totali.

Ai casinò dei nativi americani del Nord Dakota non sarebbe consentito gestire scommesse sportive ai sensi della legislazione.

Lascia un commento