Il casinò proposto in un centro commerciale da 150 milioni di dollari in Virginia ha bisogno prima del supporto dei legislatori

Gli sviluppatori a Bristol, in Virginia, hanno grandi piani per rilanciare l’economia locale con un casinò di 90,000 piedi quadrati che, secondo le stime, aggiungerà 5,200 posti di lavoro stimati con uno stipendio medio di $ 42,000 nell’area. L’unico problema? La Virginia non ha legalizzato il gioco d’azzardo… ancora.

Il progetto proposto per il casinò prevede un hotel di 600-1,000 camere, 25,000 piedi quadrati destinati alle scommesse sportive, 50 negozi e ristoranti all’interno della proprietà e altri 90,000 piedi quadrati per le attività dei bambini.

Gli sviluppatori sono ottimisti sul potenziale del casinò, ma non avrà importanza a meno che i legislatori della Virginia non si spostino per legalizzare il gioco d’azzardo nei casinò nello stato durante la prossima sessione legislativa del 2019.

Secondo il Bristol Herald Courier, i legislatori della Virginia non hanno indicato quale decisione verrà presa per quanto riguarda il gioco d’azzardo nello stato, ma hanno detto agli sviluppatori che nulla sarà preso in considerazione senza prima il supporto della città.

Il consiglio comunale di Bristol dovrebbe votare una risoluzione a sostegno del progetto in una riunione di martedì 11 settembre.

Il progetto proposto da 150 milioni di dollari sarà interamente finanziato dagli sviluppatori Jim McGlothlin e Clyde Stacy. Il momento di agire sul progetto è ora, ha detto Stacy, perché gli stati vicini come il Kentucky e il Tennessee, che non consentono il gioco d’azzardo nei casinò, potrebbero cercare di minare la Virginia per l’opportunità.

“So che questo sarà prima della legislatura del Kentucky il prossimo anno”, ha detto Stacy. “Il Tennessee, una volta che si renderà conto di quello che stiamo cercando di fare, potrebbe fare una sessione speciale o qualcosa del genere perché è una cosa grossa. Sarebbe grande per il Tennessee o il Kentucky. Ma, se entriamo per primi, è improbabile che qualcuno metta un casinò più vicino di Knoxville”.

Secondo il sito legislativo della Virginia, per la sessione del 2019 non sono state presentate proposte di legge relative al gioco.

Perché dovremmo?

McGlothlin e Stacy stanno scommettendo i propri soldi sul casinò perché, dicono, sarà un enorme impulso per l’economia della regione e creerà entrate fiscali aggiuntive.

“Per me si tratta del miglioramento della nostra gente e del miglioramento di questa città”, ha detto McGlothlin.

McGlothlin e Stacy affermano che il casinò porterebbe alla città $ 26.8 milioni di dollari di tasse ogni anno, per favorire la creazione di posti di lavoro. Dicono anche che il casinò porterebbe tre milioni di persone nell’area ogni anno dopo cinque anni.

Inoltre, stimano che le entrate dei casinò saranno di $ 150 milioni nel primo anno e le entrate non legate ai giochi raggiungeranno $ 106 milioni nel primo anno.

Un nuovo contratto di locazione per i centri commerciali di un tempo

Il Bristol Herald Courier ha riferito che la probabile posizione del casinò sarebbe probabilmente lo spazio di abbandono lasciato vuoto dai negozi JC Penney e Sears ormai chiusi. È un uso creativo dello spazio, ma non è la prima volta che qualcuno desidera inserire una sala da gioco all’interno di un centro commerciale stantio.

Penn National Gaming ha anche in programma di costruire un casinò satellite all’interno di un centro commerciale di York, PA. L’opportunità di farlo è arrivata dopo che il governatore Tom Wolf ha firmato un disegno di legge nel 2017 che consente 10 casinò satellite nello stato.

PNG ha offerto $ 50.1 milioni per la possibilità di costruire il casinò. Il casinò aiuterebbe a reinventare lo York Galleria Mall, che ha visto un certo numero di negozi, tra cui due importanti, fallire.

La Pennsylvania Gaming Control Board ascolterà il funzionario di PNG mercoledì 12 settembre.

Lascia un commento