Il casinò galleggiante spiaggiato di Goa potrebbe essere cancellato per non galleggiare

Quindi MV Lucky 7, una nave che era destinata a essere Goa, il sesto casinò galleggiante dell’India fino a quando non si è arenata su un banco di sabbia il mese scorso, rischia di essere dichiarata “una seccatura” dalle autorità e cancellata per sempre.

La sfortunata MV Lucky 7 era in rotta verso il fiume Mandovi, dove prevedeva di ancorare e aprire per affari come “Big Daddy Casino”, ma il 23 luglio si è arenata durante le tempeste sulla spiaggia di Mirimar, dove da allora ha languito infelicemente .

Ora la District Disaster Management Authority (DMA) vuole che venga spostato e minaccia di imporre un divieto generale su qualsiasi futura operatività del casinò se non verrà rimosso entro pochi giorni.

“Il DMA ha preso una visione seria della questione”, ha detto una fonte al Times of India. “In quanto tale, l’autorità sta valutando di dichiarare la nave una seccatura poiché la sua presenza continua sulla spiaggia di Miramar metterà in pericolo la fauna selvatica e potrebbe causare danni ambientali”.

Un proprietario controverso

La decisione di concedere in licenza la MV Lucky 7 è stata impopolare, in particolare quando si è scoperto che la nave era di proprietà della Golden Globe Hotels, una società controllata dall’ex ministro per lo stato di Haryana, Gopal Kanda.

Kanda è diventato una sensazione tabloid quando è stato arrestato nel 2012 con l’accusa di sfruttamento sessuale e favoreggiamento del suicidio dopo che una hostess che lavorava presso le compagnie aeree MDLR di Kanda si è tolta la vita.

Ha chiamato Kanda nella sua nota di suicidio, rivendicando molestie. Le accuse vennero in seguito ritirate.

Ci sono state nuove chiamate per arrestare Kanda per negligenza in quanto è stato suggerito che la sua compagnia ha anteposto il profitto alla sicurezza tentando di portare la nave al fiume Mandovi in ​​modo che potesse aprire i battenti durante la stagione dei monsoni quando il tratto è chiuso alla navigazione.

No-Goa

Secondo la fonte del Times of India, una ditta di salvataggio locale sta conducendo un’ispezione a bordo della nave da 5,000 tonnellate e la tirerà via o la farà a pezzi.

“La nave nelle attuali circostanze si sta indebolendo”, ha detto la fonte. “Dopo che è riuscita a risalire a galla, la nave avrebbe dovuto essere portata fuori immediatamente, ma un lungo ritardo ha provocato un foro zampillante sul fondo.

“Il buco si è allargato a causa della quale l’acqua è entrata nella sala macchine e in altre parti del piano terra. Sono visibili anche nuove crepe”.

Se l’MV Lucky 7 riuscisse mai a raggiungere il fiume Mandovi a Panaji City, dove hanno sede tutti i casinò galleggianti di Goa, è improbabile che rimanga ancorato lì a lungo. Il governo di Goa ha ordinato che i casinò trovino un nuovo posto dove ancorare o rischino di perdere le licenze perché la loro presenza sta bloccando il movimento delle navi attraverso il canale.