Il campionato mondiale di scacchi attira l’interesse degli scommettitori e della sponsorizzazione di Unibet

Il World Chess Championship potrebbe non sembrare il tipo di evento che farebbe scattare molte scommesse sportive, ma molti bookmaker offrono quote sul concorso e uno sta persino sponsorizzando la partita.

Il campionato mondiale di scacchi di 12 partite si svolge a Londra e vede l’attuale campione Magnus Carlsen sfidare l’americano Fabiano Caruana per il titolo.

Partita legata dopo cinque partite

La partita è iniziata la scorsa settimana ed è stata finora una faccenda tesa: ognuna delle prime cinque partite si è conclusa con un pareggio, con gli esperti che credono che Carlsen abbia avuto la meglio sul gioco. I due gareggiano in un’unica partita ogni giorno, con un giorno di riposo dopo ogni seconda partita (oltre a un ultimo giorno di riposo dopo gara 11).

I giocatori ricevono un punto per una vittoria e 0.5 punti per un pareggio, con il primo giocatore a guadagnare 6.5 punti che vince il Campionato del Mondo. Se la partita termina con un pareggio 6-6, si giocheranno partite più veloci per sbloccare la situazione fino a quando non verrà determinato un vincitore.

A meno che tu non abbia una certa comprensione degli scacchi , la partita non rende necessariamente la visione più emozionante per gli spettatori.

“Non è uno sport di scommesse di massa ed è principalmente pre-partita finora”, Erik Backlund, capo delle scommesse sportive in Europa per Kindred Group, ha detto Scommesse USA. “In-play è molto difficile compilare quote, e anche per gli scommettitori essere abbastanza sicuri da piazzare scommesse”.

I migliori giocatori potrebbero aumentare l’interesse per le scommesse

Ma il Kindred Group potrebbe puntare su questo cambiamento nel tempo, almeno in alcune regioni. Ad agosto, Unibet, che è una sussidiaria di Kindred, è diventata il primo partner ufficiale di scommesse per il Campionato mondiale di scacchi della World Chess Federation (FIDE).

Secondo Backlund, le nazioni con tradizioni scacchistiche più forti hanno storicamente mostrato più interesse a scommettere sul gioco, come in Russia e in Europa orientale. Poi c’è la Norvegia, dove il 27enne Carlsen è diventato una grande celebrità nel suo paese d’origine.

Lo sport ottiene molta copertura mediatica, tra cui trasmissioni televisive e prime notizie sui telegiornali nazionali”, Backlund ha detto Scommesse USA. “Questo… contribuisce ad aumentare la popolarità delle scommesse e stiamo assistendo a un’azione di scommesse più tradizionale sugli scacchi dalla Norvegia, in particolare su Magnus.”

Lo sfidante potrebbe svolgere un ruolo importante anche nello stimolare l’interesse per le scommesse sportive. Caruana ha la possibilità di diventare il primo americano a vincere il campionato mondiale di scacchi da quando Bobby Fischer lo ha fatto nel 1972. E con il regolamento sulle scommesse sportive che sta prendendo piede negli Stati Uniti, il 26enne potrebbe certamente attirare un po’ di azione se diventasse più di un nome familiare.

Mentre i bookmaker americani non accettano scommesse sulla partita – in alcuni stati, come il New Jersey, gli scacchi non sono nemmeno nell’elenco degli sport approvati per le scommesse – c’è molta azione all’estero e online.

Dopo le prime cinque partite, Carlsen è elencato come il favorito -250, mentre lo sfavorito Caruana può essere sostenuto a +195 per vincere la partita.

Sono disponibili anche le scommesse sul gioco individuale. Ad esempio, gara 6 di venerdì vede Carlsen in vantaggio sui pezzi bianchi. Una vittoria di Carlsen varrà +320, mentre una vittoria di Caruana vale +875 – con un sesto pareggio consecutivo come risultato favorito a -265.

Lascia un commento