I dirigenti di FanDuel hanno colpito Paydirt – Fondatori, azionisti lasciati fuori al freddo – nella fusione di Paddy Power Betfair

FanDuel, giocatore di scommesse sportive di fantasia quotidiana, sta mettendo i suoi soldi dove sono i suoi semi: questa è la realtà che si sta rivelando di fronte ai membri fondatori del gigante DFS e agli azionisti comuni, mentre si svolge la vendita della società al bookmaker irlandese Paddy Power Betfair.

Insieme per il giro

Gli azionisti di maggioranza di FanDuel – KKR e Shamrock Capital – hanno esercitato il loro “diritto di trascinamento” nella vendita, il che costringe gli azionisti di minoranza ad accettare la vendita. La società sembrava riconoscere il leggero che gli azionisti potrebbero sentire, affermando che l’offerta PPB era la migliore sul tavolo.

“È importante notare che nessun’altra offerta disponibile per FanDuel a seguito [dell’esplorazione di una vendita] era di valore sufficiente, se distribuita secondo i termini dello Statuto rispetto a una transazione di cambio di controllo, per autorizzare eventuali detentori di azioni ordinarie a partecipare rispetto a tali azioni”, un documento relativo alla vendita e ottenuto da Rapporto sportivo legale legge.

“Inoltre, l’assegnazione dei proventi della [vendita] agli azionisti di FanDuel è coerente con i termini dei documenti organizzativi preesistenti di FanDuel che sono in vigore da un lungo periodo di tempo.”

Rapporto sportivo legale ha notato che i dirigenti di FanDuel trarranno un notevole profitto dalla fusione e potrebbero ricevere i seguenti pagamenti previsti:

L’offerta di $ 465 milioni era “più grande di qualsiasi altra offerta fatta” mentre la società esplorava una vendita, ma non è ancora sufficiente per adempiere a un impegno di $ 558 milioni per le “Azioni preferenziali” della società, continua il rapporto.

L’attuale capitalizzazione di FanDuel, incluso questo importo di preferenza aggregato, è il risultato di una ristrutturazione avvenuta nel 2017 a seguito del tentativo fallito di fondere FanDuel con Draft Kings”, si legge nel documento.

“Quella ristrutturazione del 2017 ha ridotto l’importo totale delle preferenze che avrebbero dovuto essere pagate in un’operazione di cambio di controllo prima che qualsiasi corrispettivo andasse ai titolari di azioni ordinarie rispetto all’importo precedente che era in vigore dal finanziamento della serie E 2015 di FanDuel. “

Visione espansiva

La vendita di FanDuel a Paddy Power Betfair rappresenta un cambiamento nella visione dell’azienda, che si prepara a diventare uno dei principali attori nel gioco d’azzardo sportivo online, a seguito della decisione della Corte Suprema di maggio di annullare il divieto federale sulle scommesse sportive.

I documenti relativi alla vendita riconoscono che alcuni investitori, come l’NBA, hanno accettato di vendere tutte le loro azioni della società perché “non sono disposti a possedere direttamente o indirettamente titoli azionari della Società per motivi normativi e di altro tipo relativi alla Società partecipazione presente e futura nel settore delle scommesse sportive”.

FanDuel era preparato per la decisione della Corte Suprema e ha lavorato con le autorità di regolamentazione negli stati degli Stati Uniti. La partnership con PPB combina la base di clienti di FanDuel con l’esperienza del bookmaker irlandese nelle scommesse sportive.

Anche DraftKings, l’altro fornitore leader di DFS, ha iniziato a posizionarsi per le scommesse sportive. A giugno, DraftKings ha stipulato un accordo con Kambi Group, che fornirà alla società l’interfaccia e la tecnologia per supportare le scommesse sportive.

Lascia un commento