I casinò di Macao rimbalzano con il 4.4% di guadagno di febbraio, la vincita ammonta a 3.14 miliardi di dollari

I casinò di Macao si sono ripresi da un gennaio deludente con una vincita del 4.4% di entrate lorde di gioco (GGR) a febbraio.

La vincita del casinò in tutta l’enclave è stata di quasi 3.14 miliardi di dollari. Il mese ha seguito una perdita del cinque percento per iniziare il 2019 che ha visto i piani di gioco mantenere poco più di $ 3 miliardi.

Durante i primi due mesi dell’anno, i casinò di Macao hanno vinto 6.22 miliardi di dollari, un calo trascurabile dello 0.5 percento. Gli analisti non sono eccessivamente preoccupati.

Su base combinata, gennaio/febbraio 2019 è stato piatto di anno in anno”, hanno affermato in una nota gli analisti di Sanford C. Bernstein Vitaly Umansky, Eunice Lee e Kelsey Zhu. “Il periodo gennaio/febbraio 2018 ha visto una crescita anno su anno del 20% creando un difficile confronto anno su anno”.

Febbraio ha caratterizzato l’importantissima festa del capodanno cinese, un festival di una settimana che offre in gran parte ai cittadini del continente una pausa dal lavoro. L’ufficio del turismo del governo di Macao (MGTO) ha dichiarato che oltre 1.2 milioni di persone si sono recate nel centro di gioco d’azzardo più ricco del mondo durante il Festival di primavera.

Gli analisti avevano previsto un’ampia crescita del GGR dal 15% al XNUMX% a febbraio.

Previsioni Macao

Il clima economico a Macao è nuvoloso, poiché molte preoccupazioni gravano sulla Regione ad amministrazione speciale (SAR). Tutti e sei gli operatori di casinò della regione – Sands, MGM, Melco, Wynn, SJM e Galaxy – vedranno scadere le loro concessioni nei prossimi tre anni.

Le tensioni commerciali in corso tra Stati Uniti e Cina rappresentano una minaccia per l’industria dei giochi. Tre dei titolari del permesso sono società con sede in America. Il Fondo Monetario Internazionale (FMI) ha suggerito di recente che l’intensificarsi delle relazioni tra le due potenze mondiali potrebbe impedire a quei tre operatori di casinò di continuare a investire nell’enclave.

La Repubblica popolare ha inoltre ridotto la sua proiezione di crescita economica per il 2019 dal 6.5 al 5.5%. A Macao, gli analisti del FMI ritengono che si verificherà una crescita del XNUMX%.

I casinò di Macao si sono concentrati sulla crescita del turismo di massa. Di conseguenza, dopo tre anni di calo del GGR, l’enclave ha registrato aumenti consecutivi, con una vincita totale pari a 37.85 miliardi di dollari l’anno scorso.

Ma le trepidazioni riguardanti la guerra commerciale, il rallentamento dell’economia continentale e l’indebolimento dello yuan continuano a gettare dubbi nel corso dell’anno a venire.

Dipendenza dal gioco

I funzionari di Macao vogliono che l’enclave riduca la sua dipendenza dai giochi e dagli high roller VIP. È un concetto condiviso dal governo federale del continente.

A febbraio, la Cina ha emesso linee guida per Macao che dettagliavano lo sviluppo di una “Greater Bay Area” attorno al delta del fiume Pearl. L’apertura nel 2018 del ponte Hong Kong-Zhuhai-Macao di 34 miglia e sei corsie ora riduce drasticamente i tempi di viaggio in automobile tra le due SAR.

Macao è l’unica area in Cina dove il gioco d’azzardo è legale. La regione è stata restituita alla Repubblica Popolare nel 1999 dopo essere stata controllata dal Portogallo per più di un secolo. Il 2019 segna il 20° anniversario del governo cinese dell’enclave.

Lascia un commento