I casi di strozzinaggio e di frode finanziaria di Macao salgono nel 2018, poiché i casinò aderiscono alle nuove politiche normative

Gli arresti all’interno e nei dintorni dei casinò di Macao per strozzinaggio e frode finanziaria sono saliti alle stelle lo scorso anno, poiché il segretario alla sicurezza dell’enclave Wong Sio Chak ha riferito questa settimana che più di 3,000 persone sono state arrestate nel 2018.

I crimini che coinvolgono la frode sono aumentati del 31.3 percento e l’usura del 26.8 percento. Il segretario Wong ha affermato che la stragrande maggioranza di coloro che sarebbero stati coinvolti nei crimini finanziari non erano residenti di Macao e sono stati rimpatriati sulla terraferma.

La maggior parte dei reati finanziari e strozzinaggio sono stati commessi all’interno e intorno ai diffusi casinò dell’enclave.

Wong ha affermato che l’omicidio di un uomo di 41 anni a gennaio, avvenuto all’interno dell’hotel a cinque stelle di Sands, il Conrad Macau, sulla striscia di Cotai, è sospettato di essere legato allo strozzinaggio. La polizia dell’Enclave afferma che l’uomo cinese è stato trovato accoltellato a morte nel suo letto dalle domestiche. Un 27enne è stato successivamente arrestato nella provincia dello Shanxi.

Tenere fuori i cattivi attori

Le autorità di Macao affermano che dei 3,050 sospetti criminali detenuti l’anno scorso, 2,269 sono stati deportati e gli è stato detto di non tornare nel centro di gioco più ricco del mondo. Wong ha affermato che la polizia di Macao e le forze dell’ordine nel continente stanno lavorando insieme per indagare sui precedenti di coloro che si presume abbiano infranto le leggi nella RAS.

Wong sospetta che l’aumento dell’usura illegale e del riciclaggio di denaro sia il risultato di tutele più rigorose imposte all’industria del gioco.

Sono state messe in atto misure specifiche per contrastare il riciclaggio di denaro sporco ed è stato implementato un tetto all’importo giornaliero di denaro che un cliente può prelevare”, ha affermato Wong, come riportato da GGRAsia. “Inoltre, c’è un meccanismo di riconoscimento facciale installato presso gli sportelli bancomat qui”.

Si presume che anche la repressione dei gruppi di turisti che organizzano viaggi per i cittadini più ricchi della Cina a Macao stia alimentando l’aumento dei crimini finanziari.

Il mese scorso, le autorità si sono infiltrate in una cosiddetta “banca sotterranea” a Macao che, secondo quanto riferito, ha gestito più di $ 4.4 miliardi di transazioni nell’hub del casinò. Trentanove persone sono state accusate di gestire il sistema finanziario che ha permesso agli high roller di prelevare ingenti somme di denaro a Macao, senza lasciare traccia del fatto che avessero mai lasciato le loro case sulla terraferma.

Il Nevada rimane il gold standard

I casinò di Macao vincono molto più denaro dei luoghi di gioco in Nevada, e non è nemmeno vicino. L’enclave ha registrato entrate lorde da gioco (GGR) lo scorso anno di 37.85 miliardi di dollari. I casinò Silver State hanno riportato un GGR totale di $ 11.9 miliardi.

Le licenze scadono il prossimo anno, con SJM Holdings e MGM Resorts per primi. Gli altri quattro operatori – Sands, Melco, Wynn e Galaxy Entertainment – ​​dovrebbero terminare due anni dopo.

Lascia un commento