Gli elettori di New York sostengono e si oppongono alle scommesse sportive online in egual misura, afferma un sondaggio

Gli elettori nello Stato di New York sono divisi a metà quando si tratta di legalizzare le scommesse sportive online. È quanto emerge da un nuovo sondaggio condotto dal Siena College, che ha rilevato che il 44% è favorevole alle scommesse digitali e il 44% è contrario, con il 12% indeciso o indifferente.

I residenti di New York hanno votato per legalizzare le scommesse sportive nel 2013 quando hanno approvato un emendamento alla costituzione per autorizzare i giochi da casinò commerciali. Una volta che la Corte Suprema degli Stati Uniti ha annullato il divieto federale lo scorso maggio, tutto ciò che era necessario per avviare la palla era un quadro normativo e fiscale che doveva essere redatto dalla Commissione per il gioco dello Stato di New York.

I regolamenti apparsi finalmente il mese scorso non contenevano alcuna disposizione per le scommesse sportive online, sebbene siano attualmente soggette a un periodo di consultazione, durante il quale almeno due legislatori sono pronti a discuterne l’inclusione.

Questione costituzionale

L’omissione del regolatore è dovuta alla sua convinzione che il referendum del 2013 abbia autorizzato solo le scommesse sportive a svolgersi all’interno dei confini fisici dei quattro casinò dello stato settentrionale che sono stati autorizzati a seguito del voto. Qualsiasi altra cosa richiederebbe un emendamento costituzionale aggiuntivo tramite un altro referendum pubblico.

Se quella linea si rivelasse infruttuosa, i due legislatori hanno presentato disegni di legge che permetterebbero agli elettori di dire la loro, ma se i risultati di qualsiasi futuro referendum dovessero coincidere con il sondaggio di questa settimana, lo sforzo fallirebbe.

Battaglia dei Sessi

Il sondaggio non ha chiesto se coloro che hanno risposto siano favorevoli o contrari alle scommesse sportive legali in generale. Tra i suoi risultati c’era che gli elettori a nord dello stato erano considerati scommesse sportive online in modo leggermente meno favorevole rispetto a quelli di New York City.

Gli uomini erano più propensi a sostenere le scommesse sportive online (dal 53 al 35 percento a favore), mentre le donne erano contrarie (dal 51 al 37 percento contro).

Nel frattempo, i democratici erano leggermente più contrari, mentre i repubblicani erano leggermente più favorevoli alle scommesse digitali.

La maggioranza degli elettori con un reddito familiare inferiore a $ 50,000 all’anno era contraria alle scommesse online (dal 50 al 36 percento), mentre la maggioranza degli elettori più benestanti con un reddito superiore a $ 100,000 era favorevole all’idea (dal 54 al 38 percento a favore).

Lascia un commento