Gioco online olandese approvato dal Senato olandese, permessi improbabili fino al 2020

Il gioco online legale è stato approvato nei Paesi Bassi all’inizio di questa settimana, con i primi permessi possibili il prossimo anno. Il Senato olandese ha votato a favore della legge sul gioco d’azzardo a distanza, più di due anni dopo che era stata inizialmente presa in considerazione dalla Camera dei rappresentanti del paese.

Le prime licenze che consentiranno alle aziende di fornire giochi online saranno rilasciate alla fine del 2020, secondo Tim Pruntel, avvocato presso lo studio legale Blenheim di Amsterdam.

Secondo quanto riferito dal sito di notizie quotidiano olandese, circa 300 aziende hanno espresso interesse a gestire un sito web di gioco d’azzardo nei Paesi Bassi Financiele Dagblad, meno di 50 di queste aziende si sono mosse in modo più dimostrabile per richiedere una licenza di operatore.

Proteggi e servi

Rene Jansen, presidente del consiglio di amministrazione della Dutch Gaming Authority, Kansspelautoriteit (KSA), ha dichiarato in una dichiarazione che il regolatore è stato “molto soddisfatto” del voto del Senato, descrivendolo come una “pietra miliare”.

“Ci saranno condizioni rigorose in un permesso. Devono proteggere i giocatori, prevenire la dipendenza dal gioco e garantire un gioco leale”, ha aggiunto Jansen.

La richiesta di una licenza dovrebbe costare € 40,000 ($ 45,417).

Secondo la legge, la KSA “proteggerà” i giocatori nei giochi online, ha spiegato Jansen. “Questo non è possibile in un mercato illegale”.

Una volta emessi i permessi, spetterà ai giocatori garantire che i siti in cui giocano online abbiano i permessi della KSA.

Una volta rilasciati i permessi, gli scommettitori olandesi saranno probabilmente in grado di prendere parte al gioco d’azzardo legale sul calcio (calcio) e altri sport, oltre a giocare in casinò online, bingo e gratta e vinci, secondo Sprout.nl.

Fino ad ora, molti nei Paesi Bassi hanno giocato d’azzardo online senza che il provider fosse in possesso di un permesso legale in quel paese.

Emendamenti approvati e respinti

Quando il Senato ha approvato il nuovo atto, ha anche approvato tre emendamenti, ha detto Pruntel Casino.org.

Tuttavia, due mozioni sono state respinte: un divieto generale di pubblicità per il gioco online e un blackout di cinque anni per coloro che hanno preso di mira illegalmente il mercato olandese prima che il disegno di legge fosse approvato, ha affermato Pruntel.

Ci sono state alcune preoccupazioni espresse dai membri del Senato riguardo alla legge e al gioco online. Questi includevano il modo in cui le leggi sul gioco online sarebbero state applicate una volta che i siti web fossero stati legalizzati, così come la possibilità di un aumento del problema del gioco d’azzardo, influenze negative degli annunci e potrebbero essere identificati fornitori illegali, ha detto Pruntel.

La scorsa settimana, il Senato ha ritardato la votazione sulla privatizzazione dell’Holland Casino Group, gestito dallo stato, dopo aver sentito critiche sulle preoccupazioni che potrebbe portare a un aumento dei problemi di gioco, in particolare. In base a tale proposta, dieci filiali di Holland Casino Group sarebbero state vendute in blocco e le restanti quattro sarebbero state vendute come un altro gruppo, secondo il Fondazione olandese per la trasmissione (NOS).

Il dibattito sulla privatizzazione riprenderà a maggio, ha detto Gert Riphagen, portavoce del Senato olandese Casino.org. Un voto è possibile a giugno, ma la proposta potrebbe anche essere ritirata del tutto.

Lascia un commento