Ex modella indiana arrestata per gioco illegale di racket a Nuova Delhi

Un’ex modella indiana di 45 anni è una delle 25 persone detenute durante il fine settimana dalla polizia di Delhi con l’accusa di gestire una casa da gioco illegale sotterranea in un elegante quartiere del Greater Kailash.

La polizia è stata informata del sospetto gioco d’azzardo sabato mattina presto. Un raid è stato condotto più tardi quel giorno, con le forze dell’ordine che hanno trovato 45 pacchetti di carte da gioco, 2,700 fiches da gioco, un tavolo da poker, una partita di bingo, oltre due dozzine di cellulari, una macchina per contare i soldi e diverse bottiglie di liquore. Sono state sequestrate anche circa 758,000 rupie indiane, il che equivale a circa $ 11,736.

The Indian Express riferisce che sono state arrestate 25 persone, inclusa la proprietaria della casa Anupama Jain, un’ex modella autoproclamata che ha detto alla polizia che ora lavora come organizzatrice di eventi.

I giocatori d’azzardo sono arrivati ​​a casa in taxi per nascondere la festa all’interno, ma i vicini hanno notato il flusso di persone che andavano e venivano.

“La maggior parte delle persone che hanno visitato la sua casa provenivano dalla zona di Greater Kailash, Munirka, Pitampura e Janakpuri”, ha spiegato il capo della polizia di Delhi Romil Baaniya. “Lei (Jain) ha svolto attività di gioco d’azzardo e scommesse negli ultimi 25 giorni.”

Tutti gli accusati sono stati poi rilasciati su cauzione. Non è chiaro quando i loro casi potrebbero essere processati.

Gioco d’azzardo indiano

Il secondo paese più popolato del mondo, il gioco d’azzardo è ampiamente vietato in India. Gli oltre 1.3 miliardi di cittadini devono fare di tutto per trovare un piano da casinò, poiché il governo si è a lungo opposto al gioco d’azzardo a causa di potenziali crimini, corruzione e riciclaggio di denaro.

Ci sono, tuttavia, tre stati che consentono piccoli casinò. Attualmente ci sono due strutture di gioco nel Sikkim e cinque a Panaji, Goa. Un casinò a Daman dovrebbe aprire entro la fine dell’anno.

Al di fuori di queste giurisdizioni, le 1.27 milioni di miglia quadrate dell’India sono in gran parte prive di giochi d’azzardo, lotterie e corse di cavalli sono l’eccezione.

Secondo le Nazioni Unite, il prodotto interno lordo (PIL) pro capite in India è di soli $ 1,614, che ha collocato il paese al numero 147 su 195 paesi nel 2016.

Le leggi cambiano?

Sebbene non sia stata intrapresa alcuna azione formale, il governo federale indiano ha recentemente lasciato intendere che potrebbe presto allentare la sua rigida posizione anti-gioco. La Law Commission, il principale panel legale del paese, sta attualmente esaminando i meriti di consentire ai cittadini di scommettere sugli sport e se espandere ulteriormente i casinò.

Si pensa che il mercato in gran parte non sfruttato sia in grado di generare $ 60 miliardi di entrate annuali. Il governo nota che il gioco d’azzardo diffuso, come l’anello sballato questa settimana, è già in atto e il governo dovrebbe capitalizzarlo.

“Scommesse e gioco d’azzardo stanno già accadendo attraverso Internet ed è difficile smettere in assenza di una legge aggiornata”, ha affermato un membro della Commissione di legge all’inizio di quest’anno.