Entrate lorde da gioco negli Stati Uniti Quasi 41.2 miliardi di dollari nel 2017, mentre l’espansione dei casinò continua

Secondo l’analista di mercato di Reno Ken Adams, lo scorso anno le entrate lorde dei giochi nei casinò commerciali statunitensi sono state pari a circa 41.2 miliardi di dollari.

Nel suo Adams Revenue Report 2017, preparato per i media di gioco online Rapporti di gioco CDC, l’analista finanziario afferma che la continua espansione dei casinò negli Stati Uniti è responsabile dell’aumento del 3.7% anno su anno.

Adams ha indicato numerosi stati tra cui New York, Maryland, Kansas, Illinois e South Dakota, che hanno aperto tutti nuovi piani di gioco nel 2017, come causa principale della massiccia vincita delle entrate.

Ha aggiunto che la crescita economica della nazione lo scorso anno ha messo più soldi nelle tasche dei giocatori d’azzardo.

“Il tasso di disoccupazione è diminuito e la fiducia dei consumatori è aumentata”, ha osservato Adams. “Era la tempesta perfetta preverbale e la risposta alle preghiere di un giocatore d’azzardo”.

Se i calcoli di Adams fossero corretti, i 41.2 miliardi di dollari stabilirebbero un nuovo record per le entrate lorde di gioco negli Stati Uniti. Il Center for Gaming Research dell’UNLV ha affermato che i casinò hanno incassato 40 milioni di dollari nel 2016.

L’università dovrebbe rilasciare il suo conteggio finale per il 2017 il mese prossimo.

I mercati in espansione vincono alla grande

Adams ha affermato che i casinò aggiunti hanno giocato il ruolo più sostanziale nella crescita dei ricavi lordi di gioco, mentre le giurisdizioni che non hanno registrato guadagni minori.

Ad esempio, il Maryland, che ha beneficiato dell’operatività dell’MGM National Harbour da 1.4 miliardi di dollari per l’intero anno, ha visto i ricavi salire a oltre 1.6 miliardi di dollari. Si tratta di circa 400 milioni di dollari in più, o il 33 percento, rispetto a quelli che i casinò dello stato hanno vinto collettivamente nel 2016. 

Al contrario, nel New Jersey, dove Atlantic City è rimasta una città di sette casinò per tutto l’anno, le entrate lorde di gioco sono state di $ 2.66 miliardi, un piccolo guadagno del 2.2% anno su anno.

Il Nevada, di gran lunga il più grande stato di gioco del paese, ha registrato un aumento simile. In tutto lo stato, la vincita lorda di gioco è stata di $ 11.57 miliardi, ovvero il 2.8% in più rispetto all’anno precedente.

Preoccupazioni di saturazione

Sebbene si pensi che nel 2017 sia stato speso più denaro nei casinò che in qualsiasi altro anno nella storia, il rapporto di Adams evidenzia la preoccupazione che gli stati potrebbero essere sulla buona strada, o già lì, per diventare troppo saturi di luoghi di gioco.

New York ha aggiunto quattro casinò commerciali a nord dello stato e i primi tre ad aprire, Rivers, Del Lago e Tioga Downs, hanno tutti sottoperformato in termini di proiezioni di entrate lorde di gioco previste per il primo anno.

Eppure ci sono altri casinò in arrivo nel nord-est. L’MGM Springfield da $ 960 milioni e il Wynn Boston Harbor da $ 2.4 miliardi sono in costruzione in Massachusetts e ben 10 casinò satellite sono stati venduti all’asta in Pennsylvania. Il Connecticut sta rimuginando su un altro casinò per respingere la MGM.

Per quanto riguarda le due capitali del gioco d’azzardo degli Stati Uniti, Atlantic City accoglierà due casinò quest’anno. E a Sin City, gli sviluppatori di Las Vegas stanno lavorando per aprire finalmente il Fontainebleau, e la costruzione continua a Resorts World.

Lascia un commento