Dipendenti del casinò di Macao meno soddisfatti sul posto di lavoro, ma più fiduciosi nelle prospettive di carriera

I dipendenti dei casinò di Macao sono meno soddisfatti sul posto di lavoro rispetto a un anno fa. Questo è secondo uno studio sui lavoratori del gioco condotto dall’Istituto per lo sviluppo sostenibile della Macau University of Science and Technology.

Il sondaggio ha rilevato che i lavoratori del gioco avevano un indice di soddisfazione di 3.17 punti su cinque possibili. Si tratta di un calo di quasi il XNUMX% rispetto allo stesso sondaggio condotto un anno fa.

I membri dello staff del casinò hanno espresso preoccupazioni riguardo al trattamento da parte della direzione, alla gratificazione del lavoro e alla stabilità dei loro luoghi di lavoro.

Nonostante il calo della soddisfazione complessiva dei lavoratori dei casinò di Macao, il loro cosiddetto “indice di fiducia” è aumentato del 3.7 percento. Gli intervistati hanno affermato di sentirsi fiduciosi riguardo alla sicurezza del proprio posto di lavoro e ritenevano che le opportunità di carriera a lungo termine fossero abbondanti.

Rispetto ad altri settori, i lavoratori del gioco hanno riportato tassi di soddisfazione inferiori.

Migliori vantaggi

I casinò di Macao sono in ripresa dopo aver visto diminuire i ricavi lordi di gioco (GGR) per tre anni consecutivi tra il 2014 e il 2016 a causa della soppressione da parte del governo federale cinese degli operatori VIP junket.

I casinò hanno spostato la loro attenzione dall’high roller a un pubblico di massa più ampio, e questo ha contribuito a invertire le fortune dell’enclave. Marzo ha segnato il 21° guadagno GGR consecutivo e le visite a Macao sono in aumento.

Wynn Macau ha annunciato all’inizio di questo mese che a partire dal 1 maggio 2018, il congedo di maternità retribuito aumenterà da 56 giorni a 70 giorni. E i padri riceveranno da tre a cinque giorni retribuiti aggiuntivi.

Sands China e Galaxy Entertainment hanno annunciato estensioni di paternità simili a febbraio.

Un altro cambiamento in arrivo che potrebbe aumentare l’indice di soddisfazione il prossimo anno è l’attuazione delle politiche sul fumo varate dalla Regione ad amministrazione speciale (SAR) lo scorso autunno.

A partire dal 2019, tutti i tavoli da gioco e le slot machine devono trovarsi ad almeno 9.8 metri (XNUMX piedi) dalle sale fumatori. Le camere per fumatori al coperto devono anche essere dotate di sistemi di ventilazione a “pressione negativa” che aspirano l’aria contaminata e ne impediscono il flusso sul pavimento del casinò.

Secondo l’Organizzazione mondiale della sanità (OMS), il fumo passivo contiene le stesse sostanze chimiche cancerogene nocive che inalano i fumatori. La Cina ospita oltre 300 milioni di consumatori abituali di tabacco, quasi un terzo del totale mondiale.

Oltre a un PTO dei genitori più lungo e condizioni di lavoro senza fumo, tutti e sei i licenziatari del casinò, Sands, MGM, Wynn, Melco, Galaxy e SJM, hanno recentemente annunciato aumenti salariali per alcuni dipendenti.

Forza lavoro in crescita

I casinò di Macao hanno impiegato oltre 57,000 lavoratori a tempo pieno nel 2017, con un aumento dell’1.4% rispetto al 2016. Tale numero probabilmente aumenterà nel 2018 a causa dell’apertura di MGM Cotai, un resort integrato da 3.4 miliardi di dollari.

Anche le visite continuano ad aumentare a Macao, con arrivi in ​​crescita del 2018% nel primo trimestre del 34. Le nuove infrastrutture, in particolare l’apertura di quest’estate del ponte di XNUMX miglia che collegherà Hong Kong a Macao, dovrebbero aiutare nella progressione di questa tendenza positiva .

Più visitatori ovviamente significano più posti di lavoro, motivo per cui così tanti lavoratori dei casinò di Macao rimangono fiduciosi nelle loro prospettive di lavoro a lungo termine.