Deposizione del truffatore della lotteria Eddie Tipton ricercato nella causa Hot Lotto

Gli avvocati che rappresentano i giocatori della lotteria in tutta l’America in una class action contro la Multi-State Lottery Association (MUSL) hanno chiesto a un giudice dell’Iowa di concedere loro il diritto di intervistare in prigione la mente della frode della lotteria Eddie Tipton.

Venerdì, il giudice Michael Huppert ha concesso lo status di class action al caso, che coinvolge i clienti della lotteria che credono di aver perso a causa della manomissione da parte di Tipton delle estrazioni Hot Lotto di MUSL tra il 2005 e il 2013.

Tipton è stato condannato a dieci anni di carcere nel 2015 per aver manipolato almeno sei estrazioni in cinque stati diversi a beneficio di se stesso e di una stretta rete di amici e familiari. L’ex direttore della sicurezza delle informazioni al MUSL, è stato in grado di installare un programma di hacking autodistruttivo nel generatore di numeri casuali in modo che scegliesse una serie di numeri noti a Tipton per tre giorni all’anno.

Tipton: MUSL ancora vulnerabile

Alla fine è stato catturato dopo che le autorità si sono insospettite quando il vincitore di un jackpot da 2013 milioni di dollari del 16.5 ha fatto diversi tentativi di rivendicare il premio tramite una terza parte. Quando la polizia ha rilasciato il filmato di sorveglianza di un uomo che acquistava il biglietto vincente da un minimarket di Des Moines, è stato identificato dai colleghi del MUSL.

Ora, gli avvocati vogliono sondarlo mentre cercano di sostenere che il MUSL ha trascurato il suo dovere di garantire che i giochi fossero equi.

“La Multi-State Lottery Association suggerisce di aver condotto l’indagine interna [sui propri protocolli di sicurezza] solo perché li abbiamo citati in giudizio”, ha detto l’anno scorso Gary Dickey, un avvocato di Des Moines coinvolto nella causa. “E questo dovrebbe essere molto preoccupante per chiunque giochi alla lotteria.”

Lucky Larry non si arrenderà

MUSL è di proprietà e gestito collettivamente da 36 lotterie membri e gestisce alcune delle estrazioni più popolari d’America, tra cui Powerball.

Questa non è la prima causa che ha dovuto affrontare per l’affare Tipton. Nel 2016, è stato citato in giudizio dall’uomo che ha vinto un jackpot da 9 milioni di dollari la settimana dopo l’estrazione truccata di 16.5 milioni di dollari di Tipton nel 2013.

Il “fortunato” Larry Dawson sostiene che senza la manomissione di Tipton quei 16.5 milioni di dollari sarebbero andati a finire nel suo jackpot. Invece il MUSL lo ha ridistribuito alle commissioni della lotteria dei suoi membri.

Tale causa è pendente, sebbene il MUSL abbia recentemente chiesto il suo rigetto.

Lascia un commento