Delta Casino ottiene il via libera vicino a Vancouver tra le proteste della città vicina

Un casinò proposto nel sobborgo di Delta di Vancouver ha ottenuto l’approvazione finale dai regolatori provinciali, nonostante l’opposizione di una comunità vicina.

La British Columbia Lottery Corporation (BCLC) ha dato il via libera al nuovo casinò e complesso di intrattenimento, che sarà chiamato Cascades Casino Delta. La struttura combinerà un hotel di 124 camere con ristoranti, spazi per conferenze e un casinò con 500 slot machine, 24 giochi da tavolo e sei giochi da tavolo elettronici.

Il regolatore afferma che l’input pubblico ha giocato un ruolo importante nel definire dove e come sarebbe stato costruito il nuovo casinò, ma non tutti nella regione sostengono il progetto.

Obiezioni da Bordering Casino Community

Proprio accanto a Delta, a sud di Vancouver, si trova la città di Richmond, che ospita il River Rock Casino.

Nonostante il fatto che Richmond sia già sede del più grande casinò della provincia, il sindaco della città si è sempre opposto categoricamente al progetto.

Pur ammettendo di essere preoccupato che un nuovo casinò vicino significhi meno entrate di gioco per la sua comunità, il sindaco di Richmond Malcolm Brodie afferma che i problemi con il prossimo casinò Delta vanno ben oltre. Afferma che si trova in una “posizione terribile”, citando le preoccupazioni per i danni ai terreni agricoli circostanti, nonché la mancanza di infrastrutture stradali adeguate e un potenziale aumento della criminalità.

Brodie ha presentato un avviso di obiezione al BCLC ad agosto, sperando di fermare il progetto, o almeno di farlo spostare in una nuova posizione, ma i funzionari di gioco non lo stavano comprando.

“Non sono in grado di concludere che Richmond abbia dimostrato che sosterrà costi significativi a causa del casinò proposto”, ha scritto il mediatore Simon Margolis nella sua decisione, secondo The Vancouver Sun.

Con l’ultimo ostacolo superato, la costruzione del nuovo casinò inizierà all’inizio del prossimo anno, con una grande data di apertura fissata per l’estate del 2020.

Il selvaggio West del gioco

I casinò della regione sono stati nei titoli dei giornali per tutte le ragioni sbagliate quest’anno.

Tutto è iniziato con un rapporto scioccante chiamato “Dirty Money”, che ha rivelato che i sindacati criminali internazionali hanno utilizzato i casinò dell’area di Vancouver per riciclare il loro denaro sporco per anni.

Poche settimane dopo, è stato rivelato che gli stessi dipendenti del casinò stavano distruggendo illegalmente transazioni cartacee per più di $ 10,000, consentendo ad alcuni clienti VIP di aggirare le regole di rendicontazione del denaro.

Di conseguenza, la BCLC ha recentemente assunto “babysitter in contanti” di terze parti per monitorare tutte le grandi transazioni finanziarie.

Più di recente, il rapper canadese Drake ha accusato un casinò di Vancouver di profilazione razziale quando gli è stato detto che non era autorizzato a giocare d’azzardo.

Lascia un commento