Connecticut adotta la legislazione sulle scommesse sportive

Il governatore del Connecticut Dannel Malloy ha firmato in una legge un disegno di legge che consentirebbe la regolamentazione delle scommesse sportive all’interno dello stato, nel caso in cui il New Jersey avesse successo nel suo tentativo di abrogare il Professional and Amateur Sports Protection Act (PASPA).

Il New Jersey ha cercato a lungo di legalizzare le scommesse sportive nei suoi casinò e ippodromi e di ribaltare la PASPA, la legge federale che vieta le scommesse sportive in tutti gli stati tranne quattro.

Nevada, Oregon, Delaware e Montana hanno regolamentato le scommesse prima dell’entrata in vigore del disegno di legge del 1992 e quindi sono stati esentati dal divieto.

Ma il New Jersey sostiene che il governo federale ha oltrepassato il limite impedendo alla maggior parte degli stati di regolamentare le scommesse sportive pur consentendo loro di esistere altrove.

Le leghe sportive hanno costantemente bloccato gli sforzi del New Jersey sfidandoli nei tribunali, ma il Garden State ha puntato i piedi. Alla fine di giugno, la Corte Suprema degli Stati Uniti ha accettato di ascoltare l’ultimo appello dello stato, contro il parere del procuratore generale degli Stati Uniti. Improvvisamente c’è una possibilità molto reale di successo.

Supporto per il New Jersey

Il New Jersey ritiene che la PASPA sia una violazione incostituzionale dei suoi diritti del decimo emendamento e la simpatia per la sua posizione si estende ben oltre il Connecticut.

Il Mississippi ha già emanato una legislazione simile e si è unito ad altri quattro stati, West Virginia, Arizona, Louisiana, Mississippi e Wisconsin, nel firmare un breve amicus, depositato presso la Corte Suprema a sostegno della difficile situazione del New Jersey.

Il legislatore del Connecticut ha approvato l’emendamento sulle scommesse sportive come parte di un più ampio pacchetto di espansione del gioco d’azzardo all’inizio di giugno, prima che la Corte Suprema prendesse la decisione di prendere il caso.

HB 6948 afferma: “Il Commissario per la protezione dei consumatori adotterà regolamenti, in conformità con le disposizioni del capitolo 54 degli statuti generali, per regolare le scommesse sugli eventi sportivi nella misura consentita dalla legge statale e federale”.

Casinò satellitare

HB 6948 autorizza inoltre “un’entità commerciale di proprietà congiunta ed esclusiva della tribù Mashantucket Pequot e della tribù Mohegan degli indiani del Connecticut … a condurre qualsiasi gioco d’azzardo in una struttura di gioco del casinò situata nello stato”.

Questo è il controverso “casinò satellitare”, che i due operatori tribali del Connecticut intendono gestire congiuntamente a East Windsor, a 12 miglia da dove MGM sta costruendo il suo nuovo resort oltre il confine a Springfield, nel Massachusetts.

L’unico scopo del nuovo casinò del Connecticut è deviare la concorrenza dell’MGM Springfield e preservare la sua industria di casinò e i suoi lavoratori.

Con un piccolo aiuto da parte della Corte Suprema, un vantaggio sul fronte delle scommesse sportive gli darebbe un enorme vantaggio rispetto al suo concorrente oltre confine.