Cleveland Cavs scambia Kyrie Irving a Boston per Isaiah Thomas, a Las Vegas non importa

I Cleveland Cavaliers hanno raggiunto un accordo con Boston che invia l’all-star perenne Kyrie Irving ai Celtics in cambio del playmaker Isaiah Thomas, dell’attaccante Jae Crowder, del centro Ante Zizic e della scelta non protetta di Brooklyn del primo turno del draft 2018.

Mentre il commercio scuoterà l’aspetto della Eastern Conference, gli oddsmakers di Las Vegas hanno avuto poche reazioni alla notizia.

Prima dell’accordo di martedì sera, il Westgate SuperBook aveva le possibilità del titolo NBA 2017-18 dei Cavs sul 4-1. Dopo lo scambio di Kyrie, la linea è ancora sul 4-1. Lo stesso vale per i Celtics, che sono stagnanti sul 10-1 per vincere il Larry O’Brien Trophy nonostante l’atterraggio del quattro volte All-Star e campione NBA del 2016.

Ciò che si è mosso a Las Vegas sono state le probabilità di MVP.

Irving ha richiesto uno scambio il mese scorso dopo aver informato il front office di Cleveland che non desiderava più giocare al fianco di James.

All-Star in partenza dalla città 

Le partenze di Kyrie Irving e Isaiah Thomas segnano un’intensa offseason per le franchigie NBA e i giocatori superstar. Sono il quinto e il sesto giocatore all-star a trovare nuove case per la stagione 2017-18.

Jimmy Butler ha lasciato i Chicago Bulls per i Minnesota Timberwolves, Paul George ha saltato l’Indiana per Oklahoma City, Gordon Hayward dello Utah si è unito a Irving a Boston e Paul Millsap è partito da Atlanta per Denver.

Ma mentre c’è stata molta attività in tutto il paese, nei libri a Las Vegas, non ha influito sul fatto che i Golden State Warriors sono i forti favoriti per ripetere e rivendicare il loro terzo titolo NBA in quattro anni.

Il SuperBook ha i Warriors a 5-11 per vincere il campionato, il che equivale a una probabilità implicita di quasi il 69 percento. Una scommessa di $ 100 restituisce solo $ 45.45 se la stagione di Golden State dovesse andare come previsto.

I Cav proteggono il futuro

I Celtics hanno ottenuto uno dei migliori giocatori del campionato, ma a caro prezzo. Perdono il volto della loro franchigia in Thomas, un giocatore amato che è fisicamente basso (5’9″) non gli ha impedito di diventare una delle armi offensive più dominanti della lega.

I Nets sono stati la peggior squadra della NBA l’anno scorso, vincendo solo 20 partite. Se dovessero trovare difficoltà simili nel 2017-18, saranno i favoriti per la lotteria nell’ottenere la prima scelta del draft. Quella selezione, tuttavia, andrà ora ai Cleveland Cavaliers.

Se LeBron decidesse di lasciare Cleveland per la seconda volta dopo la prossima stagione, la scelta del draft potrebbe svolgere un ruolo fondamentale nel determinare il futuro dei Cavs. Non diversamente da quello che ha fatto Kyrie quando Cleveland ha conquistato la stella di Duke al primo posto nel 1.