Caesars pieno di debiti riporta una perdita di $ 1.4 miliardi per il secondo trimestre come segno di un futuro luminoso Bright

Caesars Entertainment ha perso “solo” 1.4 miliardi di dollari nel secondo trimestre del 2017. Tale cifra rappresenta un miglioramento di 617 milioni di dollari rispetto alle perdite del secondo trimestre dello scorso anno di 2 miliardi di dollari.

Le entrate per il periodo sono aumentate dell’1%, a poco più di $ 1 miliardo.

Caesars ha lottato con l’elevato debito del settore dal gennaio 2008, quando un gruppo di venture capitalist ha acquistato la società in un’acquisizione altamente indebitata che ha caricato la società con $ 25.1 miliardi di passività proprio mentre la recessione globale ha preso il via.

Il gigante dei casinò ha dichiarato bancarotta nel 2015.

Emergendo dal capitolo 11

La principale unità operativa di Caesars, Caesars Entertainment Operating Co (CEOC), dovrebbe emergere dalla bancarotta all’inizio di ottobre, ha dichiarato il CEO Mark Frissora in una chiamata sugli utili di questa settimana. L’unità verrà scorporata in un fondo di investimento immobiliare, mentre la società madre Caesars Entertainment (CEC) si fonderà con un’altra controllata, Caesars Acquisition Co (CACQ.O), con l’obiettivo di raggruppare tutti i suoi casinò e hotel.

“Attualmente prevediamo di completare la ristrutturazione di CEOC e la fusione di Caesars Entertainment e Caesars Acquisition nella prima settimana di ottobre, il che ci consentirà una maggiore flessibilità per investire con prudenza nella crescita”, ha affermato Frissora, durante la chiamata agli utili di giovedì.

L’intero processo riorganizzerà circa 10 miliardi di dollari del debito del gruppo e contribuirà ad alleviare alcuni dei suoi sbalorditivi pagamenti di interessi.

Il piano fallimentare è stato approvato dagli azionisti e dai creditori del gruppo, ma deve ancora resistere al controllo delle autorità di regolamentazione del gioco in Nevada, Louisiana e Missouri.

Fortunati giocatori di baccarat

Frissora ha detto ad analisti e investitori che, nonostante “fondamentali di gioco più solidi nella maggior parte delle nostre proprietà”, i ricavi del secondo trimestre sono stati intaccati anno su anno da fortunati giocatori d’azzardo, in particolare nel baccarat.

Un altro fattore che ha danneggiato i ricavi è stata la ristrutturazione diffusa in più proprietà Caesars. La società ha circa 6,000 lavori di ristrutturazione delle camere che saranno completati entro la fine dell’anno, ha detto Frissora, ma quel lavoro ha tolto quelle stanze dal mercato.

“Nonostante questi venti contrari del secondo trimestre, abbiamo visto prestazioni migliorate nel terzo trimestre e crediamo di essere sulla buona strada per superare le nostre proiezioni di EBITDA per l’intero anno 2017 inizialmente divulgate di almeno $ 40 milioni”, ha aggiunto Frissora.

Frissora ha affermato che quando la società uscirà dalla bancarotta, lancerà una strategia per rafforzare il suo programma di fidelizzazione e prevede di effettuare ulteriori investimenti nelle infrastrutture con un occhio alla crescita a lungo termine.