Analista: Japan Casino Bill previsto nella seconda metà del 2018, i licenziatari iniziali detengono l’esclusiva di sette anni

Il tanto atteso disegno di legge del casinò giapponese elaborato dal legislatore del paese non dovrebbe essere previsto fino alla seconda metà del 2018.

Nomura Holdings, una società di ricerca finanziaria giapponese, ha affermato questa settimana che è la prima volta che la misura sui resort integrati (IR) sarà presumibilmente resa pubblica.

 

Nel frattempo, ci sono state molte speculazioni su cosa includerà il massiccio pacchetto legale. I dettagli stanno emergendo lentamente da Tokyo, dove la Dieta Nazionale della nazione sta lavorando su come regolare al meglio l’imminente industria del gioco d’azzardo commerciale.

Quello che non sappiamo è se verrà imposto un tetto alla superficie del casinò e come inizierà il processo di offerta. Nomura afferma che mentre la fattura IR potrebbe essere pubblicizzata tra luglio e dicembre, le probabilità non sono esattamente lunghe all’inizio del 2019.

Previsioni degli analisti

Citando fonti con una conoscenza specifica dei rapporti legislativi in ​​corso, Nomura ha rivelato nuovi potenziali dettagli sullo statuto normativo dei casinò giapponesi.

Per quanto riguarda i tre casinò, Nomura afferma che la Dieta probabilmente riserverà le proprietà alle città di Osaka, Yokohama e Nagasaki e all’isola di Hokkaido.

Ad ogni giurisdizione sarà consentito un solo IR. Gli operatori di casinò dovranno fare offerte individuali e ci si aspetta che lo facciano i principali attori mondiali, tra cui Las Vegas Sands e MGM Resorts, i due presunti frontrunner.

Wynn Resorts, Melco Resorts, Galaxy Entertainment, Hard Rock e Caesars sono inoltre pronti a presentare proposte formali.

Nomura prevede che i tre licenziatari originali manterranno da sette a dieci anni l’esclusiva sul gioco d’azzardo commerciale dopo aver ottenuto i permessi. I rinnovi saranno richiesti ogni 10 anni.

Panoramica del Giappone

La Dieta Nazionale dovrebbe aggiornare la sua 196a sessione ordinaria il 20 giugno. Il consenso generale tra gli osservatori è che ci sono poche o nessuna possibilità che il provvedimento IR venga presentato prima di quella data.

La Dieta dovrebbe riunirsi questo autunno e riprendere la conversazione IR.

C’è molta opposizione all’interno della legislatura bicamerale, ma il Partito Liberal Democratico del Primo Ministro Shinzo Abe e il suo partner del partito Diet Komeito possiedono la maggioranza necessaria per approvare la legislazione sul gioco in entrambe le camere.

Abe vuole far crescere il turismo nel paese ricco di affari. Gli operatori di casinò stanno tentando di invadere la Terra del Sol Levante, un impero benestante che ospita 130 milioni di persone.

Sands, MGM, Melco e altri hanno lanciato alti numeri di investimento nel caso in cui la Dieta offrisse condizioni di mercato favorevoli. La tassa del 30 percento è del nove percento inferiore a quella di Macao, dove tali società attualmente gestiscono resort multimiliardari.