Altre voci di stupro e paternità di Steve Wynn emergono, mentre nuovi rapporti della polizia raccontano accuse vecchie di decenni

Una donna di Chicago ha ora affermato in un recente rapporto della polizia che Steve Wynn l’ha violentata diverse volte negli anni ‘1970 e che successivamente avrebbe dato alla luce sua figlia in un bagno di una stazione di servizio.

Quel rapporto è stato reso pubblico per la prima volta martedì, dopo essere stato ottenuto dal The Associated Press, aggiungendosi a un elenco crescente di vecchie accuse contro l’ex CEO e presidente di Wynn Resorts.

I nuovi dettagli sono emersi dopo che due donne, entrambe accusate di essere state vittime delle avances del magnate dei casinò oltre 40 anni fa, sono andate alla polizia. Le donne si sono fatte avanti dopo un 27 gennaio Wall Street Journal denuncia su Wynn che ha affermato un “modello decennale di cattiva condotta sessuale” e intimidazioni con molte delle sue dipendenti.

Scadenza

L’esistenza dei due rapporti era stata ampiamente segnalata all’inizio di questo mese, ma fino ad ora i dettagli erano sconosciuti oltre al presunto “assalto sessuale” da parte dello sviluppatore del casinò. I nomi di entrambe le donne sono stati oscurati dal documento e non è chiaro se quella che ha affermato di partorire fosse una ex dipendente o meno.

La donna di Chicago descrive Wynn che la inchioda contro il frigorifero nel suo appartamento e la violenta.

Secondo il rapporto, ha poi fatto una telefonata, l’ha baciata sulla guancia e se n’è andato. Non rivela se si conoscessero o come Wynn abbia avuto accesso all’appartamento. La donna ha detto che non gli ha dato una chiave.

È improbabile che le accuse siano oggetto di un’indagine completa perché i termini di prescrizione sono ormai scaduti. In Nevada, lo statuto per violenza sessuale termina dopo 20 anni, mentre in Illinois, una vittima deve denunciare un’aggressione entro tre anni, il che consente di essere perseguiti entro 10 anni dal presunto crimine.

Adattamento

Steve Wynn e la società che ha fondato continuano ad affrontare una litania di crescenti cause legali da parte degli investitori di Wynn Resorts, che accusano il consiglio di aver violato il dovere fiduciario omettendo di rivelare il presunto comportamento sconsiderato del fondatore della società.

Le cause legali affermano che il consiglio doveva essere a conoscenza di un risarcimento di $ 7.5 milioni che Wynn ha pagato a una manicure come denaro segreto dopo che lui l’avrebbe costretta a fare sesso, nel 2005. Secondo Bloomberg fonti, la donna afferma anche di essere rimasta incinta in seguito all’incontro, anche se questo non è stato affatto verificato.

L’accordo è stato rivelato nei documenti del tribunale depositati dalla sua ex moglie Elaine Wynn, con la quale Steve continua ad avere una relazione conflittuale, anche otto anni dopo che il loro divorzio è stato finalizzato.

Wynn ha negato tutte le accuse contro di lui, sostenendo di essere vittima di una campagna diffamatoria orchestrata dalla sua ex moglie. Si è dimesso dal Wynn Resorts il 6 febbraio.